Lunedì 25 Gennaio 2021 | 17:25

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggiaprevenzione
Foggia, emergenza Covid: oltre 3mila operatori sanitari vaccinati, 176 hanno ricevuto «richiamo»

Foggia, emergenza Covid: oltre 3mila operatori sanitari vaccinati, 176 hanno ricevuto «richiamo»

 
Bariindagini della DDa
bari, guerra clan a Japigia: chieste 26 condanne, ergastoli per 2 omicidi

Bari, guerra clan a Japigia: chieste 26 condanne, ergastoli per 2 omicidi

 
Potenzamaltempo
Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

 
TarantoGenerosità
Taranto, muore giovane mamma: donati gli organi

Taranto, muore giovane mamma: donati gli organi

 
LecceL'iniziativa
«Io Posso»: il progetto solidale salentino compie 6 anni e festeggia con una tombolata social

«Io Posso»: il progetto solidale salentino compie 6 anni e festeggia con una tombolata social

 
Materanel Materano
Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

 
Covid news h 24Emergenza contagi
Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

 
Batviabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 

i più letti

Gli Ulema: i rapitori non sono iracheni

ROMA - Gli ulema non credono che dietro il sequestro di Simona Torretta e Simona Pari ci sia la mano della guerriglia irachena e puntano il dito conto i servizi segreti che voglio screditare la guerriglia. Durante una conferenza stampa a Baghdad, il capo dei religiosi sunniti, Abdul Salam al-Kubaisi, ha riferito che il 6 settembre le due ragazze lo andarono a trovare per organizzare una colonna di aiuti diretta a Falluja. Gli dissero che si sentivano «sotto pressioni» che al-Kubaisi non ha voluto specificare. Un elemento che, il capo degli ulema, fa pensare che il rapimento sia opera di servizi segreti e, in particolare, di un gruppo che vorrebbe costringere le Ong ad allinearsi alle forze della coalizione.
Al-Kubaisi ha anche lanciato un appello ai sequestratori: «conoscete la nostra posizione riguardo al governo italiano» ha detto, «ma siamo amici del popolo italiano».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400