Domenica 17 Gennaio 2021 | 16:22

Il Biancorosso

L'intervista
Auteri toglie gli alibi al Bari: «La fortuna? Conta altro»

Auteri toglie gli alibi al Bari: «La fortuna? Conta altro»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Foggianel foggiano
San Severo, aggredito blogger e incendiata la sua auto: indaga la polizia

San Severo, aggredito blogger e incendiata la sua auto: indaga la polizia

 
ItaliaL'evento
Il Covid non ferma la Fiera del Fischietto di Rutigliano: onorata con un flash mob sui balconi

Il Covid non ferma la Fiera del Fischietto di Rutigliano: onorata con un flash mob sui balconi

 
PotenzaNel Potentino
Avigliano: in una Rsa inaugurata la prima tenda degli abbracci della Basilicata

Avigliano: in una Rsa inaugurata la prima tenda degli abbracci della Basilicata

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
LecceL'evento
La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

I musulmani italiani, dopo le manifestazioni a sostegno della liberazione delle due italiane, ora digiunano

ROMA - I musulmani italiani sono invitati a digiunare a sostegno della liberazione di Simona Torretta e Simona Pari. Lo afferma una nota diffusa dall'Unione delle Comunità e Organzizzazione Islamiche in Italia, che nei giorni scorsi ha organizzato in 23 città italiane manifestazioni a favore delle due volontarie rapite in Iraq. «Invitiamo tutta la comunità - spiega l'Ucoii - a rafforzare con giorni di digiuno l'invocazione a Dio Altissimo affinchè nella Sua misericordia ci conceda di riabbracciare le nostre concittadine e i loro colleghi e faccia cessare la sofferenza e il martirio del popolo iracheno».
Nel comunicato i dirigenti dell'Ucoii confermano la loro disponibilità a qualunqe tentativo di mediazione possibile per ottenere la salvezza delle regazze. «Anche in questo oscuro frangente - conclude la nota - ribadiamo la nostra assoluta lealtà nei confronti del paese, dei suoi valori e dei suoi ordinamenti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400