Lunedì 10 Dicembre 2018 | 20:20

GDM.TV

i più visti della sezione

Salito a 336 il bilancio ufficiale strage scuola a Beslan

BESLAN - E' salito a 336 morti il bilancio ufficiale della strage nella scuola numero 1 di Beslan, nella Repubblica autonoma russa dell'Ossezia del Nord, teatro della drammatica presa di ostaggi da parte di un commando di guerriglieri separatisti ceceni, conclusasi con un tragico assalto delle teste di cuoio federali. Il nuovo computo è stato reso noto da Lev Dzugayev, portavoce della Presidenza nord-osseta, citato dall'agenzia doi stampa indipendente russa 'Interfax'. Dzugayev ha precisato che 323 persone sono morte nel corso della crisi e altre tredici successivamente in ospedale, compresa l'ultima che è andata ad aggiungersi al totale precedente. Nella somma non sono compresi i 31 sequestratori eliminati negli scontri finali. Gli ostaggi prigionieri nella scuola erano peraltro circa 1.200. Sempre in via ufficiale, al momento ne risultano ancora dispersi diciotto, ma le vittime tuttora da identificare ammontano ad almeno centoventi. Diverse centinaia i feriti. Le forze speciali dell'anti-terrorismo russo, i gruppi Alfa e Vympel, hanno perso undici uomini e registrato più di una trentina di feriti; tra i caduti anche il comandante del distaccamento inviato a Beslan.

TAGLIA 10ML DOLLARI PER INFORMAZIONI SU CAPI CECENI
I servizi di sicurezza russi hanno messo una taglia di 10 milioni di dollari per informazioni sui due capi della guerriglia cecena, Shamil Basaiev e Aslan Maskhadov. Lo riferisce Interfax precisando che i due sono accusati di «atti inumani che hanno provocato alla Russia perdite irreparabili». L'anonimato per chi da informazioni è garantito, e i servizi mettono a disposizione dei numeri di telefono appositi.

SERVIZI RUSSI ARRESTANO DUE SOSPETTE DONNE KAMIKAZE
I servizi di sicurezza russi (Fsb) hanno arrestato a Shali, in Cecenia, due donne sospettate di essere «vedove nere», le cecene addestrate come kamikaze responsabili di molti attentati in Russia.
Una delle due, secondo un comunicato dell'Fsb che non fornisce i nomi delle arrestate, ha appena 16 anni, mentre l'altra è una donna di 34 anni. Erano da tempo ricercate, si legge nel comunicato, diffuso dalle agenzie Itar/Tass e Interfax.
Gli arresti indicano un incremento delle attività di antiterrorismo legate alla strage della cittadina di Beslan, in Ossezia del nord.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca

 
F-104, la  storia di un mitoper tre generazioni di piloti

F-104, la storia di un mito
per tre generazioni di piloti