Giovedì 13 Dicembre 2018 | 06:45

GDM.TV

Sunday Telegraph - «L'Italia accusa la Francia per le informazioni sull'uranio del Niger»

LONDRA - Dietro i falsi documenti sull'uranio del Niger ci sarebbero stati i servizi segreti francesi che, screditando americani e britannici, speravano di evitare la guerra all'Iraq per proteggere i loro interessi commerciali. Lo avrebbero detto, secondo quanto scrive oggi Sunday Telegraph, anonimi diplomatici italiani.
Il domenicale britannico, in un lungo articolo datato Bruxelles e Parigi ed intitolato «l'Italia accusa la Francia per le informazioni sull'uranio del Niger», pubblica anche una foto (che dice di aver avuto dagli stessi diplomatici italiani) in cui si vedrebbe l'imprenditore italiano «Giacomo» con un importante agente segreto francese durante un incontro a Bruxelles.
«Giacomo» - il cui nome, secondo quanto ha rivelato alcune settimane fa Financial Times, sarebbe Rocco Martino - è il presunto informatore che avrebbe messo in circolazione i falsi documenti su un presunto piano di Saddam Hussein per acquistare materiale nucleare dal Niger. Quei documenti erano poi serviti ai governi statunitense e britannico per sostenere la pericolosità del regime iracheno e l'esigenza di invadere il Paese. Successivamente l'Aiea, agenzia dell'Onu per l'energia nucleare, aveva detto che il materiale era falso.
In un'intervista pubblicata all'inizio di agosto da Sunday Times, 'Giacomo' ha accusato il Sismi di averlo utilizzato, a sua insaputa, per divulgare i falsi documenti. Affermazione immediatamente smentita con una nota di Palazzo Chigi.
Nell'articolo di oggi Sunday Telegraph riferisce, fra l'altro, di aver appreso che 'Giacomo' «riceve uno stipendio mensile di 4.000 euro dall'agenzia per la sicurezza esterna francese Dgse al servizio della quale sarebbe da cinque anni».
Il domenicale britannico riferisce inoltre di aver cercato di contattare 'Giacomo' sia nella sua casa a Formello (vicino Roma) che in quella a Lussemburgo, ma di non essere riuscito a raggiungerlo perchè l'uomo potrebbe trovarsi negli Usa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive