Lunedì 18 Gennaio 2021 | 01:17

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaLa decisione
Foto Tony Vece

Potenza, causa neve chiuse tutte le scuole il 18 gennaio

 
FoggiaIl caso
Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

 
LecceL'incidente
Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

 
BariL'appello
Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Sabotato oleodotto Kirkuk-Turchia. Interrotte le esportazioni dal Nord Iraq

KIRKUK (IRAQ) - Un sabotaggio ha danneggiato oggi in modo serio lo strategico oleodotto che collega la città petrolifera di Kirkuk, nell'Iraq settentrionale, e il porto turco di Ceyhan, con gravi ripercussioni sulle esportazioni. Lo ha reso noto un dirigente della Compagnia petrolifera del Nord (Noc).
«Una bomba è esplosa sull'oleodotto strategico che porta il petrolio verso il porto (turco) di Ceyhan alle 18.30 (14.30 gmt) vicino alla città di Al-Ryad», 55 chilometri l sud di Kirkuk, ha riferito dal canto suo il generale Anuar Hamad Amine, capo della Guardia nazionale a Kirkuk. «Una seconda bomba, che si trovava a cinque chilometri dalla prima, non è esplosa», ha aggiunto.
«Abbiamo appreso che c'è stata una fortissima esplosione e che il pompaggio ne ha risentito in modo serio», ha affermato Aiden Abdallah, capo del reparto produzione della Noc.
Un giornalista dell'Afp ha constatato che la strada tra Baghdad e Kirkuk, 250 chilometri a nord della capitale, è stata chiusa a causa dell'enorme incendio divampato dopo l'attentato.
Le esportazioni di petrolio dal nord dell'Iraq sono cessate totalmente dopo il sabotaggio dell'oleodotto. Lo ha reso noto Ahmad Hassan Rafif, capo della sicurezza degli oleodotti della Compagnia petrolifera del Nord (Noc). «L'oleodotto con la Turchia è stato chiuso. La sua capacità era di 600.000- 800.000 barili al giorno», ha aggiunto Rafif.
Le esportazioni del greggio sono cessate dopo il sabotaggio dello strategico oleodotto che collega la città petrolifera di Kirkuk, nell'Iraq settentrionale, e il porto turco di Ceyhan.
Due giorni fa il primo ministro iracheno Iyad Allawi ha dichiarato che i sabotaggi contro gli impianti petroliferi in Iraq hanno provocato perdite per circa un miliardo di dollari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400