Giovedì 27 Giugno 2019 | 06:04

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Machach, talento francese del Napoliè l'ultima idea intrigante del Bari

Machach, talento francese del Napoli è l'ultima idea intrigante del Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariNei pressi del San Nicola
Bari, 59enne travolta mentre va al concerto: perde una gamba, è in coma

Bari, una 59enne travolta mentre va al concerto: perde una gamba, è grave

 
LecceIl caso
Lecce, ergastolano tenta di uccidere compagno di cella: è in coma

Lecce, ergastolano tenta di uccidere compagno di cella: è in coma

 
FoggiaLa tragedia
Foggia, muore infilzato nel cancello della Sapienza: in centinaia ai funerali

Foggia, muore infilzato nel cancello della Sapienza: in centinaia ai funerali

 
Potenza Graduation day Unibas
Potenza, la Giornata del laureato in stile college: 130 nuovi "dottori"

Potenza, la Giornata del laureato in stile college: 130 nuovi "dottori"

 
TarantoIl siderurgico
Taranto, la minaccia di Mittal: «Senza immunità, a settembre si chiude»E intanto parte il Cig per 1400 operai

Taranto, la minaccia di Mittal: «Senza immunità, il 6 settembre si chiude». Di Maio: no a ricatti. Salvini: no chiusura

 
GdM.TVIl rogo
Torre Guaceto, incendio minaccia la Riserva:  interviene il Canadair

Torre Guaceto, incendio minaccia la Riserva: distrutti tre ettari

 
MateraGiustizia
Potenza-Matera, scoppia la guerra delle toghe

Potenza-Matera, scoppia la guerra delle toghe

 
BatIl caso
Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

 

i più letti

Sequestrato iracheno con passaporto italiano. Ha vissuto anche in Veneto

PADOVA - Ha vissuto per qualche anno nel padovano, a Villa del Conte, Ajad Anwar Ali, 48 anni, il ricco uomo d'affari iracheno provvisto di passaporto italiano rapito ieri pomeriggio a Baghdad. Lo ha confermato la questura di Padova.
Dalle prime informazioni raccolte, l'imprenditore non risulterebbe avere precedenti penali. Il suo soggiorno padovano sarebbe cominciato nel '97, con la gestione, insieme al fratello, di un'attività legata al commercio di mobili.
Il sequestrato iracheno con passaporto italiano, Ajad Anwar Wali (quest'ultimo è il suo cognome esatto) ha vissuto a Villa del Conte con la moglie e un figlio di undici anni dal '97 al 2002.
Poi si è trasferito a Castelfranco Veneto (Treviso), dove risiede tuttora il fratello, per seguire sempre l'attività di compravendita di mobili della ditta «Wali Italian design Wali Emad».
La moglie e il figlio, secondo quanto si è appreso, si troverebbero ancora nel padovano. Non si conoscono i motivi del trasferimento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400