Giovedì 28 Gennaio 2021 | 11:04

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Leccese
Sogliano Cavour, mafia & politica: indagato ex sindaco

Sogliano Cavour, mafia & politica: indagato ex sindaco

 
Brindisicontraffazione
Brindisi, carico di borse con griffe false: nuovo sequestro nel porto

Brindisi, carico di borse con griffe false: nuovo sequestro nel porto

 
Homela scomprasa
Morto a Santa Domingo Francesco Cavallari: aveva 84 anni il re delle cliniche di Bari

Morto a Santo Domingo Francesco Cavallari: aveva 84 anni il re delle cliniche di Bari

 
Potenzatragedia
Potenza, precipita da parete rocciosa: muore guida escursionistica di 49 anni

Potenza, precipita da parete rocciosa: muore guida escursionistica di 49 anni

 
TarantoL'iniziativa
Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

 
FoggiaIl caso
Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

 
BatIl caso
Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

 
MateraIl caso
Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

 

i più letti

Castellana grotte

A Castellana, dunque, non solo Grotte, (la maiuscola se la meritano per la fama che hanno dato e danno nel mondo alla Puglia) anche tante iniziative culturali. E prodotti di qualità quali l'olio e il vino.
La città ha origini antichissime, studiate anche dal prof. Franco Anelli, scopritore delle Grotte. Dove sorge ora Castellana sembra abbiano vissuto nel Paleolitico atletici cacciatori di fiere.
Resti di specchie, cumuli di pietre per consentire avvistamenti di nemici, fanno ritenere che altri abitatori del contado siano stati gli Illiri mediterranei e i Pelasgi. Castellana ma non si chiamava ancora così, bensì Vico Castellano), secondo documenti conservati nell'archivio del monastero di San Benedetto esisteva già nel 978. Il leggiadro nome al femminile, appare per la prima volta in un documento del 1310, poi ci furono dei ripensamenti finché nella Carta del Regno di Napoli di G.A. Mangini il nome della città è riportato come Castellana. Definitivamente.
Alcuni esperti avrebbero accertato la presenza di un tempio dedicato niente meno che a Venere, secondo quanto è nella Tavola Peutingeriana delle strade romane nel IV secolo d.C.
Non va trascurato un altro episodio: per cinque secoli e mezzo (1267-1810) Castellana fu sotto la giurisdizione delle donne vescovo cioè le potentissime badesse del monastero di San Benedetto di Conversano
Castellana è una delle tappe della strada dell'olio extravergine d'olivo "Viedulivi", istituita dalla Regione e finanziata con fondi europei (P.O.P.) destinati alla valorizzazione e promozione dei prodotti agro-alimentari pugliesi. Un olio, quello di Castellana che già godeva di chiara e aurea fama e rilanciarla il Comune ha promosso alcune importanti iniziative come un documentario e la pubblicazione di tre guide in italiano, tedesco e inglese sul territorio, sulle feste e sui frantoi della Città delle Grotte.
Data per scontata una visita alle Grotte, a Castellana c'è anche da vedere il Castiglione, torre trecentesca che si trova in aperta campagna nel luogo dove una volta sarebbe stato il tempio a Venere. Molto interessante il Borgo Antico di piccole case bianche, balconcini con ringhiere in ferro battuto, stradine tortuose pavimentate da chianche, cioè basole di pietra
Interessante anche un piccolo quanto straordinario museo presso la "Chianca fredda", dove sono in esposizione rarissime carrozze: un breek da viaggio dell'800, un bon bon da passeggio, uno sciaraballe, una Balilla e tanti oggetti usati dai contadini in casa e in campagna
A Castellana i componenti della famiglia Faniuolo da generazioni inventano, costruiscono e installano luminarie in tutte le feste patronali non solo in Puglia, ma in tante città europee, in particolare in Francia. Qui sono chiamati a Natale per montare panoplie e casse armoniche su chiatte della Senna.
Tante le possibilità di alloggio e di buona cucina a Castellana Tra le curiosità gastronomiche le rare sporchie sott'olio. Sono piante parassite delle fave che ai contadini, rimasti senza fave, non restava che raccogliere le sporchie violacee, piuttosto brutte da vedere, ma gustosissime, lessarle e condirle con olio, aceto e sale e metterle sotto vetro.
Aziende Agrituristiche: Vallata Verde, Serragambetta, Masseria Torricella.
Vittorio Stagnani



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400