Martedì 11 Dicembre 2018 | 09:35

GDM.TV

i più visti della sezione

Un mese pieno di attacchi

ROMA - L agguato della scorsa notte ad una pattuglia di militari del Genio al cui passaggio e stato fatto esplodere un ordigno radiocomandato, che fortunatamente non ha provocato feriti, chiude un agosto caldissimo per i soldati italiani in Iraq. Sono stati almeno otto, infatti, gli attacchi dei miliziani ribelli, ai quali si deve aggiungere la durissima battaglia in città del 5 e 6 agosto. Questo il dettaglio.

2 AGOSTO - Quattro colpi di mortaio vengono sparati contro una pattuglia rumena nella quale ci sono anche due militari italiani a circa 14 chilometri a nord della città di Suk ash Shuyukh. Nessun componente della pattuglia rimane ferito.
5-6 AGOSTO - Oltre venti ore di scontri a Nassiriya tra i militari italiani, in appoggio alla polizia locale, ed i miliziani sciiti di Moqtada al Sadr. Nessun ferito tra gli italiani, diverse vittime tra i miliziani.
11 AGOSTO - Nella notte, una pattuglia di carabinieri della Msu (Multinational Specialized Unit), formata da quattro mezzi blindati e due mezzi della polizia irachena, viene attaccata con due colpi di Rpg e raffiche mentre svolgeva attività di controllo nella zona sud di Nassiriya. Niente feriti, né danni ai mezzi.
12 AGOSTO - Nella notte ancora un attacco contro una pattuglia dei carabinieri della Msu (composta da 4 mezzi blindati e due mezzi della local police) nella zona sud della città. Sparati due razzi rpg ed alcune raffiche di armi automatiche. Nessun ferito.
12 AGOSTO - La stessa notte, attaccato con sei colpi di mortaio anche un check point, sempre dei carabinieri. Nessun ferito.
17 AGOSTO Altro attacco notturno. A subirlo sempre una pattuglia di carabinieri, contro cui vengono sparati colpi di rpg e raffiche di kalashnikov per due volte, in 20 minuti. Stavolta sono tre i feriti: il più grave Vincenzo Cuccia, che proprio oggi tornera in Italia dopo essere stato operato in Germania.
19 AGOSTO Ancora un azione ostile contro una pattuglia dell' esercito, lungo la strada che porta ad Ar Rifaj, con armi automatiche e razzi rpg. Interviene anche un elicottero dell' Aeronautica per aiutare la pattuglia a disimpegnarsi.
21 AGOSTO - All'1,30 una pattuglia di carabinieri della MSU, rinforzata da un blindato Dardo dell'esercito, viene attaccata con alcuni colpi di Rpg e raffiche di armi automatiche a sud della città. La pattuglia risponde al fuoco. Nessun ferito tra gli italiani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca