Martedì 11 Dicembre 2018 | 09:46

GDM.TV

i più visti della sezione

Gibilisco superato da due statunitensi

Giuseppe GibiliscoATENE - E' dolce la notte ateniese di Giuseppe Gibilisco. Dopo il titolo mondiale dell'anno scorso arriva il bronzo olimpico. E nessuno potrà dire che ci avrebbe scommesso. Il Giba veniva da una stagione piena di guai. Dalla gloria all'inferno in dodici mesi. Questo terzo posto con 5.85 metri vale un biglietto di ritorno. Prima la tendinopatia, poi il coinvolgimento nell'inchiesta «Oil for Drugs» con i Nas a perquisirgli casa all'alba. Il podio ai Giochi ha il timbro del fuoriclasse.
Peccato che Tobi Mack trovi la serata della vita inerpicandosi fino a 5.95 per conquistare l'oro. Meno inatteso il 5.90 d'argento del suo connazionale, Toby Stevenson, detto il «ragazzo con il caschetto» per l'abitudine di presentarsi in gara con una protezione alla testa. Alla fin fine è l'unico che quest'anno sia riuscito a superare i sei metri.
Ma probabilmente a Gibilisco tutto questo importa davvero poco. Il trionfo di Parigi, alla partenza per la Grecia, sembrava risalire a un'altra epoca. E anche pensare al podio pareva un azzardo. Le qualificazioni, poi, avevano testimoniato una volta di più il precario stato di forma dell'azzurro, con i 5.70 superati soltanto all'ultimo tentativo per il suo personale stagionale. Addirittura, la vigilia della finale passata tra le mani dei fisioterapisti per lenire il dolore al bicipite femorale.
E' forse a tutto questo che il siciliano pensa quando va oltre i 5.85 e passa in testa alla classifica provvisoria.
Quando i due statunitensi lo risorpassano Giuseppe tenta l'azzardo definitivo. Sbaglia un tentativo a 5.90 e decide di giocarsi gli altri due a 5.95. Sarebbe il suo personale. E anche a Parigi andò così, seppure cinque centimetri più in basso. Questa volta però la magia non gli riesce. Forse neanche le gambe sono le stesse. Ma questa non è una sconfitta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca