Lunedì 25 Gennaio 2021 | 22:01

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccela polemica
Lecce, a Palazzo Carafa girata scena di video trap: il Comune si dissocia

Lecce, a Palazzo Carafa girata scena di video trap: il Comune si dissocia

 
Tarantopiano industriale
Mittal Taranto, azienda conferma per il 2021 produzione di 5 milioni di tonnellate d’acciaio

Mittal Taranto, azienda conferma per il 2021 produzione di 5 milioni di tonnellate d’acciaio

 
Homela tragedia
Bari, bambino di 9 anni trovato impiccato in casa a San Girolamo: si ipoitizza suicidio

Bari, bimbo di 9 anni trovato impiccato in casa a San Girolamo: si ipotizza suicidio. Gioco online? «Non sappiamo»

 
FoggiaLa decisione
Foggia, sparò da balcone a Capodanno: convocato Consiglio comunale per sfiducia del presidente

Foggia, sparò da balcone a Capodanno: convocato Consiglio comunale per sfiducia del presidente

 
Potenzamaltempo
Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

 
Materanel Materano
Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

 
Covid news h 24Emergenza contagi
Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

 
Batviabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 

i più letti

Atletica: fallisce May, bene Longo e Gibilisco

ATENE - Un campione che si ritrova, un altro che ha dato un probabile addio senza mai pronunciare la parola ritiro. Giuseppe Gibilisco e Fiona May non hanno granchè in comune se non il coraggio da tirar fuori nei momenti più bui ed un curriculum niente male: titolo iridato a Parigi 2003 per il siciliano, due argenti a cinque cerchi a Sydney ed Atlanta per la britannica trapiantata a Firenze (più due Mondiali, Edmonton e Goteborg, ed una lunga serie di medaglie). Gibilisco, che sta lottando da fine maggio con una lesione muscolare che aveva messo in forse anche la sua partecipazione ad Atene, ha già fatto un piccolo miracolo: farsi trovare in condizioni discrete all'appuntamento dopo una assenza dalle gare ufficiali datata 2 luglio (Golden Gala). Nonostante il «giallo» del limite ritoccato all'ultimora, l'allievo di Vitalij Petrov si è qualificato per la finale di dopodomani nel salto con l'asta, superando i 5,70 con una agilità che fa ben sperare anche per un posto sul podio. Niente da fare, invece, per Fiona May nelle eliminatorie del lungo: l'anglo-toscana si arena a 6,38 metri, una misura che non solo non le serve per andare avanti ma che dovrà indurla ad una seria riflessione sul cammino da intraprendere: la nascita della figlia l'ha cambiata e per Fiona questa dello Stadio Olimpico potrebbe anche essere la sua ultima performance.
Detto della eliminazione di Claudia Coslovich e di Elisabetta Marin nelle qualificazioni del giavellotto, l'altra nota positiva per i colori azzurri arriva da Andrea Longo. Il ventinovenne padovano, con il tempo di 1.46.75, ha superato la prima batteria degli 800 metri, vincendo la sua gara e planando alle semifinali. Il poliziotto di Piove di Sacco, rientrato a Parigi con un lusinghiero quinto posto dopo due anni di squalifica per doping, sta bene e non può mancare l'obiettivo di una finale alla sua portata. Venendo alle medaglie assegnate, Fani Halkia ce l'ha fatta a portare a termine la sua corsa verso l'oro, cominciata sin dalle batterie dei 400 ostacoli. La venticinquenne greca, dopo aver stabilito il record olimpico (52.77), ha fatto letteralmente esplodere lo Stadio Olimpico, fermando il cronometro a 52.82 e mettendo in fila la romena Ionela Tirlea e l'ucraina Tereshchuk. Le grandi deluse sono l'australiana ed iridata in carica Jana Pittman, quinta, e la russa e detentrice del record mondiale Yuliya Pechenkina, addirittura ottava. Nei 200 metri donne, titolo a cinque cerchi per la giamaicana Veronica Campbell (22.05) che, con il suo primato personale, si scrolla dalle spalle la concorrenza dell'americana Allyson Felix e della bahamense Debbie Ferguson. Oro e primato olimpico, infine, per la russa Olga Kuzenkova nel lancio del martello: l'argento di Sydney scaglia l'attrezzo a 74,27, misura inarrivabile per le altre del podio, la cubana Yipsi Moreno e la cinese Zhang Wenxiu.
Massimiliano Curti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400