Domenica 24 Gennaio 2021 | 12:23

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiControlli dei CC
Mesagne, sorpreso con droga e coltello a serramanico: in carcere 46enne

Mesagne, sorpreso con droga e coltello a serramanico: in carcere 46enne

 
Potenza«silver economy»
Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

 
BariL'emergenza
Bari, controlli anti Covid della Polizia: sanzioni e due ragazzi fermati su ciclomotore rubato

Bari, controlli anti Covid: sanzioni e due ragazzi fermati su ciclomotore rubato

 
LeccePuglia, cinema e tv
Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

 
TarantoIl caso
Taranto, poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati medici

Poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati i medici

 
FoggiaIl virus
Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

 
MateraOmicidio
Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: gravemente ferito un altro

Rotondella, uomo ucciso a coltellate: è un ingegnere di 46 anni. Gravemente ferito netturbino 45enne

 
BatL'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 

Atene 2004 - Le pallanuotiste sono in semifinale

ATENE - L'Italia della pallanuoto femminile batte 8-5 l'Ungheria e sbarca in semifinale, dove martedì prossimo incontrerà gli Stati Uniti. Dall'altra parte del tabellone è stata promossa invece la Grecia che ha sconfitto la Russia 7-4. Per le elleniche c'è ora l'Australia.
Non è stata certo una passeggiata per il Setterosa. Le azzurre hanno cominciato bene, chiudendo sul 2-1 la prima frazione e portandosi sul 3-1 all'inizio del secondo tempo. Le ungheresi hanno però tenuto botta e non si sono arrese. Approfittando delle lacune difensive aperte dalla seconda espulsione di Manuela Zanchi, si sono rifatte sotto, pareggiando i conti a 51 secondi dall'intervallo. Una botta di Silvia Bosurgi a sette secondi dalla sirena consentiva comunque all'Italia di andare al riposo in vantaggio di una rete.
Il rientro in acqua ha visto l'Ungheria ottenere un rigore dopo appena dieci secondi. Poi, a 3.15 dal termine della terza frazione, le magiare sono passate addirittura in vantaggio, con la prima marcatura del match in parità numerica. Un colpo da 'kò per qualsiasi squadra, ma non per l'Italia. Le azzurre hanno assorbito il colpo e sono ripartite. Un 4-0 parziale che ha chiuso l'incontro e ha fatto incassare il biglietto per le semifinali. Con la ciliegina del primo gol nel torneo di Giusy Malato.
Logicamente soddisfatto il ct azzurro, Pierluigi Formiconi.
«L'Ungheria», spiega al termine dell'incontro, «si è dimostrata una grande squadra, come sono anche gli Stati Uniti.
Sono tutte finali. Cerchiamo di andare più avanti possibile, anche se noi siamo venuti qui con un altro obiettivo che non voglio dire. Oggi abbiamo sbagliato qualcosa, ma tutte le ragazze hanno dato il massimo. Ci sono ancora alcuni errori, soprattutto nella zona. In questi giorni cercheremo di correggerli per non ripeterli in futuro».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400