Giovedì 13 Dicembre 2018 | 18:24

GDM.TV

Battisti scomparso da Parigi

PARIGI - L'ex terrorista Cesare Battisti non si è presentato ieri alla polizia, come previsto dal suo controllo giudiziario. Lo ha confermato all'Afp, il suo avvocato, Irene Terrel. Stamani il «Corriere della Sera» ha pubblicato la notizia secondo la quale Battisti non si è presentato ieri alla prefettura di polizia di Parigi, come avrebbe dovuto fare ogni sabato, ipotizzando una sua fuga.
«Si tratta probabilmente - ha aggiunto il legale - di una defaillance momentanea dovuta al suo stato psichico che è pesantemente peggiorato in questi ultimi tempi.
«Non so dove sia ora - ha aggiunto l'avvocato che si è detta «preoccupata» per lo stato di salute di Battisti, visti anche i recenti certificati medici «non rassicuranti».

«Non so niente, non ho notizie, forse non si è svegliato, non so...». Risponde così, evasivamente, Mariette, la compagna di Cesare Battisti, raggiunta dall'Ansa sul telefonino.
Dai rumori di fondo, ha risposto in una località all'aperto, con grida di bambini. Dice che ha il telefonino semiscarico, e che non ha notizie. Non ha parlato con Cesare da qualche giorno. E alla domanda se stia ancora con lui, risponde piccata «ma di che si impiccia», e poi incalzata, ribadisce di non sapere se Cesare Battisti è ancora a Parigi.
La notizia che l'ex militante dei Proletari armati per il terrorismo non si è presentato sabato al commissariato per il controllo settimanale, confermata stamane dall'avvocato Irene Terrel, è arrivata a Parigi dalle colonne del «Corriere della sera», e al ministero degli interni francese e all'antiterrorismo l'imbarazzo è palpabile.
Il quotidiano milanese scrive che Battisti è scomparso, e che l'ipotesi più probabile è la fuga. Da qualche giorno nessuno aveva avuto contatti con lui e i messaggi lasciati dagli amici sulla segreteria telefonica erano rimasti senza risposta fino a saturazione della segreteria.
Sabato 14 agosto, l'ultima volta che si è recato a firmare, Battisti avrebbe avuto un battibecco con un nuovo funzionario di polizia che secondo il Corriere l'avrebbe trattato male dopo aver impedito agli accompagnatori di entrare al commissariato.
Ciò avrebbe dato il colpo di grazia all'ex terrorista condannato a due ergastoli per quattro omicidi, che da quando la corte d'appello di Parigi il 30 giugno scorso ha dato parere favorevole alla sua estradizione sarebbe piombato in una profonda depressione tanto da dover ricorrere ad uno psicoterapeuta, sempre stando al quotidiano. Gli amici confermano che stava cambiando carattere, che era diventato chiuso e silenzioso.
In libertà provvisoria, Battisti era in attesa dell'esito del ricorso in cassazione, entro l'anno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori