Domenica 16 Dicembre 2018 | 05:27

GDM.TV

I penalizzati nel comparto agricolo

PALAGIANELLO (TA) - Dagli stessi addetti è stata già definita «Scanzano 2» e da settembre prossimo, assicurano, le iniziative saranno sempre più stringenti e continue. Sono queste le risultanze di un'affollata assemblea di agricoltori, tenutasi nella cittadina dell'arco occidentale ionico, per attirare in modo deciso le attenzioni degli organismi regionali ed istituzionali sulle emergenze che vive l'agricoltura in tutta l'area della provincia di Taranto.
Comparto, parte importantissima e dell'economia provinciale e regionale, che, ormai, vive momenti di emergenze in seguito alle calamità naturale che l'hanno flagellata nell'ultimo quinquennio.
In provincia di Taranto, e non solo, siccità, gelate, piogge persistenti, alluvione, grandinate hanno costretto gli addetti a rincorrere un'economia che potesse garantire loro almeno la sopravvivenza.
L'assemblea, organizzata dal Comune di Palagianello, ha portato avanti un tavolo verde, a cui hanno aderito la stessa Amministrazione comunale organizzatrice, CIA, Coldiretti, Unione Generale Agricoltori CISL, Centro di Azione Agraria e imprese Agricole.
Le azioni di lotta e protesta programmate tendono ad ottenere dal governo regionale e nazionale
La sospensione del pagamento dei contributi così come previsto nell'ultima finanziaria, l'emanazione del Decreto Ministeriale attuativo dell'art. 121 della finanziaria 2001, l'inserimento della proposta nella prossima legge finanziaria 2004 di coprire la maggiore spesa per gli interventi in agricoltura mediante la soppressione dell'esenzione dell'imposta di successione per i grandi patrimoni, l'adeguamento della contribuzione al ruolo sociale che l'agricoltura riveste nel meridione e al tipo di prestazione che la manodopera rende in rapporto all'ordinamento colturale delle aziende del Mezzogiorno, il pagamento del contributo a fondo perduto a favore degli operatori agricoli colpiti dalle ultime cinque calamità atmosferiche, l'utilizzo del Piano Agrumicolo Nazionale, l''integrazione dei fondi sullo stanziamento dell'alluvione, la riforma dei consorzi di bonifica.

«Il Governo - è stato più volte asserito nel corso dell'assemblea - si è preoccupato di varare il decreto "salva calcio", ha dedicato la dovuta e giusta attenzione all'Alitalia, ma per l'agricoltura non muove un dito».
«Basti pensare - è stato aggiunto dai produttori agricoli - che nell'ultimo riequilibrio di bilancio della Regione Puglia sarebbero emersi residui utilizzabili per un ammontare di settecento miliardi delle vecchie lire che la Giunta intenderebbe destinare ad altri scopi e non certo all'agricoltura. Ormai il comparto è sull'orlo del fallimento. Le istituzioni non capiscono, o non vogliono capire, che se muore l'agricoltura, saranno devastanti gli effetti indotti che farebbero scomparire i costruttori di trattori, di attrezzature, di plastica, i produttori di anticrittogamici, di antiparassitari, di concimi. Senza contare che sarebbe penalizzato ancor più l'aspetto occupazionale, già precario nel mezzogiorno d'Italia. Per queste ragioni siamo disposti ad intraprendere forme di lotta durissime, cominciando col chiedere un incontro alle Commissioni Permanenti Agricoltura di Senato e Camera e promuovendo per settembre una manifestazione che chiameremo "Scanzano 2"».
I produttori agricoltori hanno lanciato l'invito a partecipare a quest'iniziativa, rivolta a «tutti coloro che hanno a cuore i problemi dell'agricoltura e delle sorti dell'economia del meridione».
Per informazioni ed adesioni contattare il n° 099/8434204.
Paolo Lerario

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini