Lunedì 18 Gennaio 2021 | 15:24

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariSolidarietà
Bari, auto rubata a disabile e restituita: parte raccolta fondi per donarne un'altra a chi ne ha bisogno

Bari, auto rubata a disabile e restituita: parte raccolta fondi per donarne un'altra a chi ne ha bisogno

 
MateraControlli della polizia
Pisticci, in auto con con la droga: arrestati due giovani pusher

Pisticci, in auto con la droga: arrestati due giovani pusher

 
BrindisiNel Brindisino
San Pancrazio, nonna Rosa festeggia con la famiglia i 109 anni di vita

San Pancrazio, nonna Rosa festeggia con la famiglia i 109 anni di vita

 
Potenzaa Castelsaraceno
Bloccati su una parete del Monte Alpi, nel Potentino: salvati due alpinisti

Bloccati su una parete del Monte Alpi, nel Potentino: salvati due alpinisti

 
FoggiaLieto evento
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: parto record al Policlinico Riuniti

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: parto record al Policlinico Riuniti

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Gli sciiti: «Incendieremo tutti i pozzi»

Gli abitanti dell'Iraq meridionale hanno fatto esplodere diversi oleodotti e minacciano di dare fuoco a tutti i pozzi petroliferi della zona
DOHA - Un rappresentante del leader sciita radicale Moqtada Sadr ha detto oggi alla televisione satellitare Al-Jazira che abitanti dell'Iraq meridionale hanno fatto esplodere diversi oleodotti e minacciano di dare fuoco a tutti i pozzi petroliferi della zona.
«Dopo le dichiarazioni del cosiddetto ministro di stato iracheno, a nome del suo governo iniquo, abitanti dell'Iraq meridionale, in particolare a Bassora e Amara, hanno fatto esplodere diversi oleodotti e minacciano di incendiare tutti i pozzi petroliferi nel sud» del Paese, ha dichiarato sheikh Aws al Khafagi, il direttore dell'ufficio di Sadr a Nassiriya.

A ribattere il concetto, il ministro del petrolio Thamir al Ghadhban: finchè si protrarrà la rivolta degli sciiti le esportazioni di greggio iracheno non tornerano a pieno ritmo. Quando la situazione «sarà tornata alla normalità anche l'export tornerà alla normalità». Intanto, resta chiuso per il decimo giorno consecutivo l'oleodotto principale che rifornisce il terminal di Bassora.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400