Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 08:38

GDM.TV

i più visti della sezione

Colpi di mortaio contro la conferenza per la ricostruzione

BAGHDAD - Una persona è morta e almeno cinque sono rimaste ferite nel centro di Baghdad, nella zona in cui da oggi si tiene la Conferenza nazionale per la ricostruzione istituzionale dell'Iraq, a causa dell'esplosione di alcuni proiettili di mortaio.
Lo ha riferito alla Reuters una fonte del ministero dell'Interno iracheno. Un giornalista della France Presse che si trova nel palazzo dove si tiene la Conferenza ha detto di aver udito «cinque o sei» esplosioni, relative ad altrettanti proiettili di mortaio piovuti nella «zona verde», all'interno della quale si svolge la riunione. Testimoni riferiscono di colonne di fumo che si alzano vicino all'hotel Rashid. Dopo le esplosioni gli organizzatori della Conferenza hanno invitato i delegati a tenersi lontani dalle finestre, e i lavori sono proseguiti, ma in un'atmosfera estremamente tesa.
Uno o più obici hanno colpito un taxi ed una stazione di autobus in una strada appena fuori dalla «zona verde» all'interno della quale si svolge la Conferenza. Secondo la fonte del ministero dell'Interno iracheno le vittime sono persone che si trovavano per caso in quella strada.

Intanto un centinaio di delegati alla Conferenza nazionale per la ricostruzione istituzionale dell'Iraq, hanno abbandonato per protesta la riunione dopo aver appreso la notizia della ripresa dei combattimenti nella città santa sciita di Najaf.
Subito dopo la fine dell'intervento del rappresentante in Iraq del segretario generale dell'Onu Kofi Annan, Ashraf Jehangir Qazi, una parte consistente (almeno un centinaio, secondo testimoni) dei 1.300 delegati in rappresentanza di oltre 70 partiti politici, gruppi etnici, religiosi, tribali e culturali partecipanti alla Conferenza ha abbandonato l'aula gridando «finché ci saranno attacchi e bombardamenti a Najaf non ci sarà nessuna conferenza».
Falliti ieri i negoziati tra il governo iracheno e i ribelli, nella città santa sciita di Najaf sono ripresi stamane i combattimenti che da dieci giorni vedono contrapposte le forze americane ai miliziani fedeli al leader radicale sciita Moqtada Sadr. Fonti locali hanno riferito di potenti esplosioni e colpi d'arma da fuoco, in particolare nella zona del cimitero.
Un portavoce di Sadr, Ali Soumesin, aveva detto stamane che le forze americane avevano preso posizione nella zona del cimitero e all'ingresso meridionale della città e si preparavano «a un grande attacco».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia