Domenica 17 Gennaio 2021 | 18:05

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, il centrocampista Maita torna negativo

Bari calcio, il centrocampista Maita torna negativo

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'anniversario
Bari, auguri all’«Angiulli»: 115 anni di sport e di vita

Bari, auguri all’«Angiulli»: 115 anni di sport e di vita

 
PotenzaIl personaggio
Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

 
Foggianel foggiano
San Severo, aggredito blogger e incendiata la sua auto: indaga la polizia

San Severo, aggredito blogger e incendiata la sua auto: indaga la polizia

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
LecceL'evento
La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

A Kut 84 morti

KUT - Alba di inferno a Kut, dove i bombardamenti americani hanno ucciso 84 persone e ne hanno ferite altre 176. La città che sorge 170 chilometri a sud-est di Baghdad è stata teatro di furiosi combattimenti tra le forze regolari irachene e l'esercito "Mehdi" fino a quando, al sorgere del sole, non è intervenuta l'aviazione statunitense.
Secondo un portavoce del ministero della Sanità, la maggior parte delle vittime, tra cui bambini e donne, sono state causate dai raid aerei. Un medico dell'ospedale cittadino ha riferito che le bombe hanno colpito soprattutto la parte meridionale della città dove si ritiene sia annidati la maggior parte dei ribelli fedeli a Moqtada al Sadr. Nel quartiere si trovava l'ufficio del quale si serviva personalmente il leader sciita radicale in occasione delle visite a Kut: l'edificio è stato raso al suolo, come ha confermato un collaboratore dell'imam integralista.
Ieri i guerriglieri avevano aperto le ostilità prendendo d'assalto il municipio, vari commissariati e le caserme della Guardia Nazionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400