Giovedì 13 Dicembre 2018 | 05:53

GDM.TV

Truffe, ecco come difendersi

ROMA - Settimane a rischio per le truffe agli anziani, quelle a cavallo di Ferragosto, in cui le città si svuotano e i più numerosi a restare a casa spesso da soli sono i "nonni". Sale così il pericolo di rimanere vittime di truffe e raggiri messi in atto da finti funzionari del gas, dell'Enel o di altri enti o società come da falsi impiegati di banca o della posta. Ma, a colpire, spesso è semplicemente l'abilità di gente disonesta che abusa della buona fede di chi ha meno armi di difesa. E' il caso, segnalato oggi, di un pensionato di 80 anni di Cremona che per la sostituzione di un salvavita (il cui costo non supera i 70 euro) ha dovuto pagare all'elettricista di una ditta di pronto intervento una somma di 1.200 euro. Attenzione, dunque, avvertono associazioni e sindacati, che invitano a diffidare sempre degli sconosciuti. Per chi, invece, è già caduto in trappola, c'è l'appello di Federconsumatori: mettere da parte vergogna e timidezza e denunciare l'accaduto. «In estate - ha detto Betty Leone, segretario generale dello Spi-Cgil - l'aumento delle truffe ai danni degli anziani è cosa nota. Noi come sindacato dei pensionati abbiamo condotto molte campagne di informazione e stampato opuscoli ad hoc per riconoscere e difendersi dalle truffe. Siamo sempre in allerta, offrendo la nostra consulenza. Ora stiamo lavorando per un vero e proprio protocollo di difesa e sicurezza per gli anziani insieme al ministero dell'Interno. Un'azione comune per salvaguardarli da truffe, aggressioni e microcriminalità quotidiane». I truffatori sono «geniali» e «molto furbi» e prima di mettere in atto il proprio piano «si informano» su abitudini, presunte parentele ma anche sui paesi di provenienza delle vittime prescelte, ha spiegato Rosario Trefiletti, presidente di Federconsumatori, riferendo una «tipica truffa romana», in voga in quest'ultimo periodo, messa a segno da un individuo pronto a vendere lattine di olio che in realtà non contengono altro che acqua con un estratto di olio. In casi come quello odierno, ha aggiunto, si potrebbe ravvisare anche una «circonvenzione di incapace».
Per far fronte a questo fenomeno, sempre più in crescita (nei primi cinque mesi del 2004 gli anziani vittime di raggiri sono stati 5.705, secondo i dati della Polizia, contro i 5.445 complessivamente registrati nel corso del 2003), ci sono alcuni consigli fondamentali: «non credere mai a quello che dice uno sconosciuto - avverte Leone -, non far entrare nessuno in casa, neanche se presenta un documento di riconoscimento (il cartellino può essere contraffatto), se non c'è stato un preavviso; non pensare mai di poter fare un affare, oggi non li fa nessuno». Sulla stessa scia, Federconsumatori. «Sicuramente in questo periodo aumentano i truffatori, sapendo che gli anziani sono più soli. Sono furbi e spesso si presentano con credenziali false» ha detto Trefiletti, ricordando che «nessun ente manda personale a casa per il pagamento delle bollette» e avvertendo di «non acquistare nulla, se non in presenza di un familiare» e di «non fidarsi delle storie raccontate per strada». Quello che è necessario fare quando si rimane vittime di un raggiro o di una truffa è «raccontare immediatamente, anche per telefono ad una qualsiasi sede dell'associazione dei consumatori, l'accaduto. Molti anziani - ha concluso - non lo fanno perchè si vergognano. Invece questi episodi vanno denunciati».
Queste alcune tra le truffe più ricorrenti, come segnalato dalla Polizia di Stato che per il 2004 ha ideato, insieme alla Rai, una campagna di comunicazione in cui invita le persone di una certa età che hanno anche solo un sospetto a chiedere aiuto al 113: finti impiegati di banca che, dopo aver seguito l'anziano appena uscito dalla banca o dalla posta per un prelievo di denaro, suona al campanello di casa dicendo che potrebbe esserci stato un errore e che è necessario verificare il numero di serie delle banconote; falsi funzionari di enti pensionistici e società che si presentano alla porta con la scusa di dover controllare la posizione contributiva o il contatore del gas, della luce e invece riescono con un raggiro a farsi consegnare soldi o sottrarre beni di valore; attenzione anche alle false eredità o false beneficenze che arrivano inaspettatamente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive