Domenica 17 Gennaio 2021 | 01:58

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

 
LecceL'evento
La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
TarantoIl caso
Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

 
Potenzazona gialla
Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 

Le «lacrime di san Lorenzo»

Anche quest'anno il rito del naso all'insù per vedere la notte del 10 agosto le «lacrime di san Lorenzo», vale a dire le stelle cadenti, sperando così di vedersi esauditi i propri desideri, sarà rispettato.
In tanti scruteranno il cielo per godere di quel tanto di magico e leggendario legato al fenomeno che, tanto per cominciare è scientificamente accertato anche se, affermano gli astronomi, la punta massima degli sciami stellari sarà la notte successiva. Come sempre. Inoltre le stelle cadono durante tutto l'anno con particolare intensità, però, in agosto. La scelta tutta di religiosità popolare, della data è per rispettare la leggenda del martirio di san Lorenzo (259) che prima d'essere arso vivo pianse, è il caso di dire, lacrime amare.
Da un punto di vista scientifico le stelle cadenti sono frammenti di polveri interplanetarie lasciate dalle code delle comete durante la traversata dell'orbita terrestre. Detriti, insomma, che penetrando nell'atmosfera terrestre avvampano e danno spettacolo.
Per seguire il quale anche ad occhio nudo è cosa possibile, ma è meglio affidarsi a potenti cannocchiali di quelli messi a disposizione, gratuitamente, dall'Osservatorio Pubblico di Acquaviva delle Fonti, sulla provinciale per Santeramo (080-761094), oppure affidarsi ai consigli ed agli strumenti delle Associazioni Astrofili di Acquaviva tel. 080.762854, «Urania» di Andria (0883-521635), «Guido Horn d'Arturo» di Bari (080-5423691), «Keplero»di Casamassima (080-6774030), «E.Hubble» di Molfetta (080-3944237), «ADIA» di Polignano a Mare (080-4240869), «Orsa Maggiore» di Risceglie (080-327156).

V.S.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400