Sabato 16 Gennaio 2021 | 07:25

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl processo
Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

 
Potenzala «trovata»
Potenza, protesta ristoratori tra bicchieri di prosecco, musica e ironia

Potenza, protesta ristoratori tra bicchieri di prosecco, musica e ironia

 
Barila scorsa notte
Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

 
Batemergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
Bari
Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

 
LecceNel Leccese
Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

 
BrindisiIl caso
Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

 

i più letti

Rapito diplomatico iraniano

DUBAI - Un diplomatico iraniano è stato sequestrato in Iraq da militanti islamici. Lo ha riferito la televisione araba al Arabiya. Secondo l'emittente i rapitori accusano il diplomatico di aver contribuito ad accentuare gli scontri settari nel paese.
In un video del gruppo, che si autodefinisce Esercito islamico in Iraq, si vedono un passaporto e un tesserino di lavoro che identificano l'ostaggio come Fereidoun Jahani, funzionario d'ambasciata nella città santa di Kerbala.
Nel video vengono mostrate anche altre tessere di identificazione che però non sono leggibili.
L'emittente ha aggiunto che «in un comunicato il gruppo ha detto di aver rapito il console iraniano di Kerbala perchè è coinvolto nell'incitamento alla lotta tra comunità ed ha agito al di fuori della sfera diplomatica».
«Il gruppo ha anche ammonito l'Iraq - ha proseguito al Arabiya - affinchè non interferisca negli affari dell'Iraq». In merito all'ostaggio, la tv non ha riferito minacce o richieste da parte dei sequestratori.
Proprio oggi l'Iran aveva nuovamente messo in guardia i suoi cittadini dall'andare in pellegrinaggio nelle città sciite dell'Iraq ed aveva chiesto a Baghdad di non dare più visti.

Dall'Iran arriva la conferma del sequestro. Lo ha riferito la televisione di stato iraniana.
«L'ambasciata iraniana a Baghdad - ha reso noto la tv - ha confermato che il suo console a Kerbala è stato rapito».
Il diplomatico, secondo quanto riferito dalla televisione al Arabiya, è nelle mani di un gruppo che si è autodefinito 'Esercito islamico in Iraq'. La televisione iraniana che ha confermato il sequestro ha precisato che il console è stato rapito quattro giorni fa sulla strada che collega Baghdad a Kerbala.
In luglio, un gruppo dal nome 'Esercito islamico in Iraq' aveva sequestrato in Iraq due pachistani e successivamente li aveva assassinati accusandoli di aver cooperato con le forze d'occupazione guidate dagli Stati Uniti.
Più tardi la stessa organizzazione aveva liberato un camionista iracheno perchè «era apparso chiaro che si era pentito».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400