Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 06:49

GDM.TV

i più visti della sezione

Regge la tregua a Nassirya

ROMA - Ha retto finora la tregua stabilita ieri a Nassiriya tra il governatore della provincia di Dhi Qar, i leader dei miliziani sciiti e il comandante della Brigata Pozzuolo del Friuli, gen. Corrado Dalzini. La notte è infatti passata senza alcuno scontro ed il dispositivo del contingente italiano presente in città non ha rilevato la presenza degli uomini armati che hanno dato vita agli scontri di ieri e dell' altro ieri.
Come da accordi, gli italiani hanno arretrato le proprie posizioni nella zona sud della città, per consentire il deflusso dei guerriglieri. E infatti, spiega il cap. Ettore Sarli, portavoce del comando, «si è registrato un movimento in uscita da Nassiriya. I nostri uomini stanno comunque monitorando la situazione per evitare ritorni ed anche la polizia irachena svolge il suo compito a presidio della città». Quanto all'assenza di miliziani da Nassiriya, aggiunge, «oggi non si vedono, però non dimentichiamo che in città c'è una sede del partito di Al Sadr, dove la gente del posto che ha partecipato agli scontri potrebbe essere rientrata. Quindi - conclude - manteniamo sempre alta l'attenzione».

Intanto in altra parte dell'Iraq l'offensiva anglo-americana continua contro i miliziani. Oltre che sul campo, la guerriglia irachena riprende la sua offensiva anche su Internet: oggi in un sito web vengono proferite di nuovo, da un gruppo che dice essere legato Abu Musab Zarkawi, presunto alleato di Al Qaida, minacce di morte al primo ministro iracheno Iyad Allawi e altre personalità irachene.
«Allawi stai sicuro che abbiamo per te solo la spada, la cui sete sarà spenta con il tuo sangue», dice il messaggio, inviato a un sito web che militanti islamici hanno usato per i loro avvertimenti.
Il gruppo elenca anche una lista di attacchi effettuati in Iraq e mette in guardia politici iracheni. «La lista è cominciata, ma non è terminata», è scritto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia