Lunedì 10 Dicembre 2018 | 09:50

GDM.TV

i più visti della sezione

Vela

Sport - Vela Ripetere Sydney. La vela italiana parte per Atene con questa sfida da vincere: provare a confermare il successo di quattro anni fa, il record stabilito in terra (anzi, in acqua) australiana, quando gli azzurri conquistarono un oro e un argento con Alessandra Sensini (Mistral) e Luca Devoti (Finn), stabilendo il record assoluto della partecipazione italiana ai Giochi olimpici.
Non sarà facile. A Sydney l'Italia ritrovò l'oro nella vela dopo 48 lunghi anni di digiuno, vissuti nel ricordo del trionfo di Agostino Straulino e Nicolò Rode nella classe star ai Giochi di Helsinki. La Sensini parte ancora una volta come la favorita, essendo tra l'altro anche campionessa mondiale in carica della classe del windsurf femminile. Ma Devoti non ci sarà: a 42 anni ha scelto di non ripresentarsi.
L'Italia ha comunque altri equipaggi in grado di puntare a una medaglia (gli azzurri si sono qualificati in tutte le 11 classi olimpiche previste ad Atene), a cominciare da Gabrio Zandona' e Andrea Trani nel 470 e proseguendo con i fratelli di Alassio, Pietro e Gianfranco Sibello nel 49er. A questa Olimpiade parteciperanno alcuni big della vela mondiale, che il pubblico è abituato a vedere sugli yacht della Coppa America, ma che questa volta si cimenteranno sulle piccole derive.
Tra loro, ci saranno il tattico di Luna Rossa, Torben Grael, che torna al vecchio amore della classe Star dove incontrerà, tra gli avversari, l'ex skipper del Moro di Venezia, Paul Cayard. Tutti i concorrenti dovranno fare i conti con la imprevedibilità classica delle regate olimpiche, che si disputano con un numero chiuso (una media di 24 imbarcazioni) contro le maxi-regate (anche 100 imbarcazioni) di un normale campionato nazionale o mondiale. Questo rende la regata olimpica anomala e particolarmente stressante anche per equipaggi temprati e ben allenati, perché lo scarso numero di barche deforma le geometrie stesse della regata, il cui approccio cambia completamente dal punto di vista tecnico e anche da quello psicologico.
Qualche timore viene anche dal vento, che ad Atene potrebbe essere particolarmente forte, anche se, di norma, nella seconda metà di agosto il vento da nord tende a calare. Oltre a Zandonà-Trani, che nel 470 sono ormai costantemente tra i primi quattro o cinque equipaggi del mondo, e ai Sibello, anche loro nell' elite dei 49er, l'Italia punta anche sulla classe Yngling, prima volta alle Olimpiadi, un triplo a chiglia fissa femminile.
Le azzurre saranno Giulia Conti, timoniera, 18 anni, la più giovane velista italiana nella storia delle Olimpiadi, Alessandra Marenzi e Angela Baroni. Ad Atene verrà stabilito un altro record della vela italiana: Francesco Bruni (regaterà nella Star con Guido Antar Vigna) è il primo velista italiano a partecipare a tre Olimpiadi di seguito su tre classi diverse. Ad Atlanta '96 sul Laser, a Sydney 2000 sui 49er. Adesso sulla Star, dove però avrà vita difficile: lui, tattico di riserva su Luna Rossa, dovrà fare i conti col numero uno Torben Grael e con l'altro mostro sacro della vela internazionale, Paul Cayard.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca

 
F-104, la  storia di un mitoper tre generazioni di piloti

F-104, la storia di un mito
per tre generazioni di piloti

 
Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: segui la diretta

Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: rivedi la diretta

 
Porto di Taranto, ecco l' ingresso spettacolare della portaerei Cavour

Porto di Taranto, ecco l'ingresso spettacolare della portaerei Cavour