Domenica 09 Dicembre 2018 | 21:27

GDM.TV

i più visti della sezione

Vigilanza massima, ma la parola d'ordine è «cautela»

ROMA - La parola d'ordine negli ambienti dei servizi di sicurezza è «cautela». L'ennesima minaccia all'Italia che appare su internet a firma delle Brigate Abu Hafs al Masri, non coglie di sorpresa gli investigatori. E se sull'attendibilità del messaggio ci sono dubbi, la vigilanza contro il rischio attentati di matrice islamica è ai massimi livelli.
Il punto sulla situazione è stato fatto al Viminale lo scorso 21 luglio, nel corso del Comitato nazionale per l'ordine e la sicurezza, presieduto dal ministro dell'Interno, Giuseppe Pisanu. In quella sede, presenti i vertici dell'intelligence e delle forze di polizia, c'è stato anche uno scambio di valutazioni sulle precedenti minacce all'Italia apparse su alcuni siti internet intorno alla metà di luglio. L'opinione prevalente è che spesso si tratti di messaggi propagandistici e poco attendibili, ma, anche senza segnali concreti di possibili attentati, l'allarme resta alto soprattutto dal 15 luglio, quando è scaduto l'ultimatum lanciato da bin Laden ai leader europei lo scorso 15 aprile: il capo di Al Qaeda aveva dato in quell'occasione tre mesi di tempo per il ritiro delle truppe dall'Iraq, pena nuovi attacchi come quelli dell'11 marzo a Madrid.
Il Comitato si era chiuso così con la conferma dell'«esigenza di mantenere il livello già elevato di vigilanza e prevenzione contro il rischio di attentati terroristici». Nessun abbassamento della guardia, dunque, nel periodo estivo, sugli oltre 13.000 obiettivi sensibili individuati sul territorio nazionale e controllati da 23.000 uomini. Quanto alla minaccia diretta al presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi («cominceremo da te», si leggeva nel messaggio di ieri), si fa presente che le misure di protezione personali «sono massime e tali rimarranno anche in futuro».
Da parte dell'intelligence il monitoraggio sui siti internet è comunque continuo ed attento, specie sulle chat ed i forum abitualmente frequentati dai simpatizzanti dell'estremismo islamico. La rete può infatti essere usata non solo per lanciare proclami, ma anche per scambiarsi messaggi in codice e fare disinformazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca

 
F-104, la  storia di un mitoper tre generazioni di piloti

F-104, la storia di un mito
per tre generazioni di piloti

 
Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: segui la diretta

Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: rivedi la diretta

 
Porto di Taranto, ecco l' ingresso spettacolare della portaerei Cavour

Porto di Taranto, ecco l'ingresso spettacolare della portaerei Cavour

 
Serena Brancale presenta disco con Willie Peyote, nuove uscite per Cremonini, Pausini e pugliesi Desario e Di Pinto

Serena Brancale presenta disco con Willie Peyote, novità per Cremonini, Pausini e pugliesi Desario e Di Pinto