Lunedì 10 Dicembre 2018 | 01:01

GDM.TV

i più visti della sezione

I sindacati preparano la mobilitazione generale

ROMA - L'Unione dei sindacati autonomi europei (Usae), al termine dell'incontro che si è svolto a palazzo Vidoni, non ha escluso la mobilitazione generale. «Mancava il ministro, mancano i finanziamenti, manca la certezza sull'apertura dei contratti del pubblico impiego per settembre - ha affermato il segretario generale Adamo Bonazzi - abbiamo chiesto il recupero del potere d'acquisto integrale ed un investimento forte sulle risorse umane della pubblica amministrazione. Ma oggi come oggi non c'è nulla di concreto con un percorso sui finanziamenti tutto da costruire. Unica certezza l'apertura il 7 settembre di un tavolo sulla contrattazione e l'8 settembre sulla previdenza integrativa».
Insomma, sindacati sul piede di guerra nel pubblico impiego. Cgil, Cisl e Uil annunciano l'apertura, a settembre, di un conflitto durissimo nel settore a difesa dei rinnovi contrattuali di oltre 3 milioni di lavoratori. E a giudicare ormai lo scontro «inevitabile» sono anche le Rdb, la rappresentanze di base, che minacciano scioperi selvaggi dopo la pausa estiva. Nel mirino il tasso d'inflazione, indicato nel Dpef, per il prossimo anno (un 1,6% considerato del tutto improponibile) e l'assenza di una data certa per l'avvio della stagione contrattuale. I sindacati confermano, quindi, la richiesta di un aumento dell'8% per il rinnovo del biennio economico 2004-2005 contro un'offerta del governo del 3,6%. Lo stesso incontro di oggi a Palazzo Vidoni (preceduto ieri da una ristretta con Cgil, Cisl e Uil) è stato giudicato dalle organizzazioni, confederali e autonomi, del tutto deludente anche per l'assenza del ministro della Funzione Pubblica, Luigi Mazzella.
La riunione si è svolta con il capo di gabinetto, Massimo Massella, il quale - secondo quanto riferito dai sindacati - ha annunciato l'apertura a settembre di due tavoli, l'uno sulla contrattazione, l'altro sulla previdenza e cioè l'armonizzazione rispetto alla delega previdenziale (e, quindi, anche l'eventuale estensione del superbonus anche per gli statali) e il decollo dell'integrativa. L'obiettivo del tavolo sui contratti, invece, sarebbe quello di riuscire ad arrivare ad un'intesa sulle risorse da recepire, poi, in Finanziaria. «Nessuno si illuda che i contratti pubblici possano non essere rinnovati», ha avvertito il segretario generale della Fp-Cgil, Carlo Podda. «A questo punto - ha affermato il segretario confederale della Cgil, GianPaolo Patta - vogliamo sapere quanto il governo è disposto a stanziare complessivamente nella finanziaria. Le poste devono essere adeguate». «Non è più tempo di analisi, ma di proposte concrete - ha detto il segretario confederale della Uil, Antonio Foccillo - Se non si chiude al più presto la partita, il conflitto sarà forte. I contratti sono scaduti da sette mesi». Sulla stessa linea il collega della Cisl, Nino Sorgi: «o arrivano risposte concrete i sindacati faranno valere le loro ragioni attraverso il ricorso a forme di lotta e di conflitto». Intanto le Rdb hanno già fissato per il 17 settembre una assemblea alla quale prenderanno parte mille delegati ed eletti delle rappresentanze sindacali unitarie per decidere le iniziative di lotta. «Faremo anche scioperi selvaggi, senza rispettare i servizi minimi previsti dalle legge, - ha annunciato Paola Palmieri - perché i lavoratori non ce la fanno ad arrivare alla fine del mese».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca

 
F-104, la  storia di un mitoper tre generazioni di piloti

F-104, la storia di un mito
per tre generazioni di piloti

 
Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: segui la diretta

Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: rivedi la diretta

 
Porto di Taranto, ecco l' ingresso spettacolare della portaerei Cavour

Porto di Taranto, ecco l'ingresso spettacolare della portaerei Cavour