Venerdì 22 Gennaio 2021 | 17:09

Il Biancorosso

Biancorossi
Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il gruppo»

Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il gruppo»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl virus
Covid 19 a Bari, contagi in asilo nido e scuola dell'infanzia: strutture chiuse

Covid 19 a Bari, contagi in asilo nido e scuola dell'infanzia: strutture chiuse

 
FoggiaLa novità
Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

 
TarantoLa decisione
Mittal, stabilizzazione oraria per 200 lavoratori dell'indotto. Tar: chiusura nastri in quota al 31 gennaio

Mittal, stabilizzazione oraria per 200 lavoratori dell'indotto. Tar: chiusura nastri in quota al 31 gennaio

 
HomeI dati
Allarme Xylella, altre 93 piante infette tra Taranto, Brindisi, Cisternino e Ostuni: «È inarrestabile»

Allarme Xylella, altre 93 piante infette tra Taranto, Brindisi, Cisternino e Ostuni: «È inarrestabile»

 
LecceLa convenzione
Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

 
PotenzaIl caso
Potenza, crolla pezzo di solaio di un appartamento: 60enne ferita

Potenza, crolla pezzo di solaio di un appartamento: 60enne ferita VD

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

i più letti

La riforma delle pensioni non riguarderà le Casse private e professionali

ROMA - Per giornalisti e avvocati niente «scalino» dal 2008, anche dopo il varo della riforma delle pensioni del Governo Berlusconi. Come tutti gli altri professionisti iscritti alle casse private di previdenza (circa 1.700.000), conserveranno le attuali regole per andare in pensione, quelle previste negli ordinamenti dei loro enti previdenziali.
La delega su cui ieri la Camera ha votato la fiducia, infatti, esclude le Casse private e professionali dalle norme sull'innalzamento dell'età pensionabile, che dal 2008 salirà a 60 anni più 35 di contributi. Ogni cassa, dunque, continuerà ad avere un suo regime autonomo. Gli avvocati, per esempio, potranno continuare ad andare in pensione di anzianità a 58 anni più 35 di contribuzione, oppure in pensione di vecchiaia a 65 anni più 30 di anzianità contributiva. I giornalisti a 57 anni più 35, oppure a 60 anni.
«Per quel che ci riguarda - spiega il presidente della Cassa Forense, Maurizio De Tilla, che è anche presidente dell'Adepp, l'associazione che riunisce 19 casse professionali, dagli avvocati ai commercialisti - la riforma è positiva perchè viene riaffermata e salvaguardata la nostra autonomia, con l'esclusione delle casse private dalle norme sulla previdenza pubblica. Anzi - prosegue - vengono introdotte delle norme nuove che ci permetteranno di gestire direttamente sia l'assistenza sanitaria integrativa sia la previdenza complementare, cosa che finora ci era impossibile». «Gli unici nodi irrisolti - aggiunge De Tilla - restano quello della doppia tassazione (sulle pensioni e sui rendimenti delle prestazioni) e quello della totalizzazione dei contributi».
Soddisfatto anche il presidente dell'Inpgi, Gabriele Cescutti: «Non toccando la riforma la nostra autonomia - afferma - il nostro giudizio non può che essere positivo. Vuol dire che la mobilitazione e lo sciopero che furono messi in campo a suo tempo sono serviti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400