Mercoledì 27 Gennaio 2021 | 22:56

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa tragedia
Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

 
Brindisia S. Michele Salentino
Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

 
TarantoL'iniziativa
Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

 
PotenzaSHOAH
Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

 
FoggiaIl caso
Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

 
BatIl caso
Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

 
MateraIl caso
Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

 
LecceIl caso
Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

 

i più letti

Le cifre del Dpef: inflazione programmata all'1,6%

ROMA- Una manovra da 24 miliardi di Euro, di cui 17 miliardi da misure strutturali e 7 da misure una tantum: così il governo pensa di ridurre il rapporto deficit/Pil dal 4,4% al 2,7% nel 2005 secondo quanto indicato nel Dpef.
Gli obiettivi di finanza pubblica non devono limitarsi a tenere il rapporto deficit/Pil sotto al 3% ma «devono includere un aumento dell'avanzo primario al 4% nel 2007», finalizzato alla riduzione del rapporto debito/Pil sotto la soglia del 100%.

Ecco in dettaglio le cifre del Dpef

PIL: Per effetto della manovra da 7,5 mld di Euro approvata a luglio, il Pil nel 2004 viene rivisto al ribasso e sarà cioè dell'1,2% contro l'1,4% stimato. Nel 2005 salirà all'2,1, nel 2006 crescerà del 2,2%, del 2,3 % nel 2007 e nel 2008.
DEFICIT/PIL: Si ridurrà al 2,7% nel 2005, al 2,2% nel 2006, all'1,7% nel 2007 e all'1,2% nel 2008.
DEBITO/PIL: Scenderà al 104,1% nel 2005, del 101,9% nel 2006 e del 99,3% nel 2007.
INFLAZIONE PROGRAMMATA: Previsione molto attesa dai sindacati per il rinnovo dei contratti, è stata fissata all'1,6% nel 2005, all'1,5% nel 2006 e dell'1,4% negli anni successivi.
AVANZO PRIMARIO: Passerà dal 2,4% del 2004 al 2,6% nel 2005, al 3,3% nel 2006, al 4% nel 2007 e al 4,8% nel 2008.
DISOCCUPAZIONE: Sarà dell'8,2% nel 2006, del 7,6% nel 2006, del 7,3% nel 2007 e del 7% nel 2008.
RIDUZIONE FISCALE: Confermato il calo delle tasse (Irpef e Irap) nella misura di 1 punto di pil (12 mld) in 2 anni.
DISMISSIONI: Previsto un processo che vede privatizzazioni e cartolarizzazioni per il valore di 25 miliardi l'anno e per complessivi 116,4 mld (in particolare, 19,4 mld nel 2004, 27 mld nel 2005, 26 mld nel 2006, 24 mld nel 2007).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400