Martedì 11 Dicembre 2018 | 12:44

GDM.TV

i più visti della sezione

Cittadella della Carità di Taranto

TARANTO - "La Cittadella della Carità", struttura di accoglienza degli anziani, è sorta nel quartiere periferico tarantino "Paolo VI" ( così battezzato in seguito alla specifica visita compiutovi da quel Papa in occasione della sua venuta nel capoluogo ionico) e fu tenacemente voluta dall'allora arcivescovo della Diocesi tarantina ed oggi Benemerito, mons. Guglielmo Motolese.
I primi vagiti della sua realizzazione, possibile anche con cospicue donazioni del clero diocesano e non, risalgono al 1980 con la progettazione. Il suo primo padiglione "l'Ulivo" è stato inaugurato nel 1988 per entrare in funzione immediatamente dopo: i primi anziani, infatti, hanno trovato ospitalità ed assistenza il 10 aprile del 1989.
La Cittadella, divenuta nel frattempo Fondazione, fu eretta con decreto del presidente della Regione Puglia nel 1984. Da allora il complesso è divenuto sempre più grande, organizzato ed efficiente tanto da divenire riferimento importante della sanità provinciale. La Fondazione, oggi, si denomina "San Raffaele-Cittadella della Carità" ed ha intrapreso da parecchi anni l'iniziativa di favorire e facilitare la specializzazione di giovani medici.
Anche quest'anno essa rinnova, per il secondo consecutivo, il finanziamento di tre borse di studio riservate a giovani medici della provincia di Taranto per specializzarsi nella loro professione per l'intera durata del corso di studio previsto. Ciò è possibile grazie anche ad una convenzione con l'Università di Milano "Vita Salute san Raffaele".
In seguito a questa stessa convenzione, il Direttore generale della Fondazione tarantina, rag. Vito Santoro, ha evidenziato che «tre medici di Taranto potranno arricchire la propria formazione, con il finanziamento messo a loro disposizione per l'anno accademico 2004/2005, dei quattro anni in cardiologia, cinque di neurologia e medicina interna».
Questo impegno della Cittadella prosegue nel solco dell'iniziativa già tracciato con l'altra convenzione già stipulata dalla "San Raffaele-Cittadella della Carità" con l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma "Policlinico Gemelli" che ha già consentito la specializzazione di 23 geriatri attraverso Borse di studio similari, messi sempre a disposizione con fondi propri della Fondazione stessa. «La frequenza della scuola di specializzazione, in virtù di queste convenzioni, è prevista - ha messo in risalto Santoro - tra la nostra struttura di Taranto ed il "San Raffaele" di Milano per consentire ai giovani medici di entrare in possesso dell'ambito titolo di perfezionamento presso sedi e strutture di elevata autorevolezza».
Gli interessati potranno inviare, non oltre il prossimo 26 settembre, la propria documentazione composta dal curriculum personale, copia del diploma di laurea, certificato di laurea con la votazione conseguita, indicazione del corso cui ci s'intende specializzarsi e tutti gli altri dati personali, alla Fondazione San Raffaele Cittadella della Carità - Direzione sanitaria - Piazzale Cittadella della Carità, 1 74100 Taranto oppure elettronicamente all'indirizzo mail vito.santoro@cittadelladellacarita.it .
In preparazione della selezione dei candidati da inviare alla specializzazione, la Fondazione procederà alla preselezione dei candidati che svolgeranno un tirocinio gratuito presso la struttura tarantina».
Paolo Lerario
lerariop@libero.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi