Sabato 23 Gennaio 2021 | 00:00

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Senegalese trovato morto a bordo del treno Bari-Lecce: indaga la Polfer

Uomo trovato morto a bordo del treno Bari-Lecce: si tratta di un senegalese, indaga la Polfer

 
BrindisiIl caso
Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

 
PotenzaIl caso
Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

 
FoggiaLa novità
Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

 
LecceLa convenzione
Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

Trovato altro cadavere. Di uno dei due ostaggi bulgari quello rinvenuto la settimana scorsa

SOFIA - Le impronte digitali hanno permesso di stabilire che è di uno dei due ostaggi bulgari il cadavere decapitato trovato la settimana scorsa alla deriva sulle acque del fiume Tigri, non lontano da Tikrit, città natale di Saddam Hussein. Lo ha confermato il ministero degli Esteri della Bulgaria. «Le impronte digitali del primo cadavere trovato nel fiume e quelle di Georgi Lazov sono le stesse», ha affermato la portavoce Vicky Melamed.
Lazov, un camionista trentenne, fu sequestrato alla fine di giugno dalla guerriglia irachena insieme con il suo collega, il trentaduenne Ivailo Kepov. La sua decapitazione fu documentata in una videoregistrazione raccapricciante.
Oggi la polizia irachena ha riferito del ritrovamento di un altro cadavere nella stessa regione, la cui identità non è stata ancora accertata.
Secondo quanto ha reso noto un colonnello della polizia, il corpo è stato trovato nel Tigri, vicino alla città di Baiji, 180 chilometri a nord di Baghdad e portato a Tikrit.
Diversi giorni fa un corpo decapitato era stato trovato nella stessa zona e funzionari bulgari stanno facendo accertamenti per determinare se possa trattarsi di uno dei due cittadini bulgari che erano stati presi in ostaggio vicino a Mossul.
I rapitori avevano inviato un video ad al Jazira in cui si mostrava l'esecuzione di uno dei due ostaggi e diplomatici di Sofia avevano detto che molto probabilmente anche il secondo ostaggio era stato ucciso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400