Mercoledì 20 Gennaio 2021 | 09:03

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Leccele indagini
Monteroni, certificati di malattia fasulli: rischiano medico e finanziere

Monteroni, certificati di malattia fasulli: rischiano medico e finanziere

 
TarantoIndagini della Poltel
Taranto, pedopornografia: 45enne trovato in possesso di 13mila «file» proibiti

Taranto, pedopornografia: 45enne trovato in possesso di 13mila «file» proibiti

 
Brindisil'inchiesta
Brindisi, perse il bambino al nono mese di gravidanza: indagati quattro medici

Brindisi, perse il bambino al nono mese di gravidanza: indagati quattro medici

 
BatLa disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

 
PotenzaIl virus
Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

 
BariIl caso
Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

 
Foggiaparto record
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 

i più letti

La forestale: l'incendio causato da incuria

ROMA - Disattenzione o incuria sono alla base dell'incendio che ha provocato il grave incidente stradale ieri sulla A1 che ha causato la morte di 7 persone. Lo sostiene il Corpo forestale dello Stato.
«L'incendio - ha spiegato Giacomo Saragosa, responsabile del Servizio Antincendi boschivi del Corpo - è di una tipologia purtroppo ben nota, non solo per la causa scatenante (una sigaretta lanciata da un auto in corsa o un fuoco di sterpaglie), ma anche per i drammatici effetti che ha determinato». Nel 2003, ha ricordato, «su 1.370 incendi colposi, il 41% sono stati determinati da attività connesse a pratiche agricole non corrette, e 404, il 29% del totale, da mozziconi di sigarette e fiammiferi».
«La vegetazione a bordo strada, anche sulle vie di grande traffico - ha proseguito Saragosa - è caratterizzata dalla presenza di erba, arbusti e materiali minuti. Con il caldo estivo le piante si seccano, l'erba ingiallisce ed ecco che si determinano le condizioni ottimali per un incendio: basta una sigaretta e un po' di vento, è sufficiente anche lo spostamento d'aria prodotto dal passaggio delle auto, per generare un rogo». Per prevenire questi roghi, ha osservato, «serve pulizia frequente dei bordi strada, sistemi di rilevazione degli incendi automatici, vigilanza fisica sui posti che in passato sono già stati percorsi dalle fiamme».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400