Giovedì 13 Dicembre 2018 | 06:46

GDM.TV

La Lega chiede il vertice

ROMA - «La Lega si dichiara indisponibile a qualunque sostituzione o nuovo ingresso nell'esecutivo, fatto salvo un eventuale ritorno di Tremonti, e quindi non parteciperà a vertici che abbiamo come tema 'posti e poltrone'». Lo dice in una nota Roberto Calderoli (Lega).
«Mi auguro che Berlusconi riesca a trovare una soluzione, ma stando così le cose è evidente che fino al voto finale del federalismo da parte della Camera dei deputati (settembre 2004) l'assetto dell'attuale governo deve rimanere congelato». Lo afferma il vice coordinatore delle segreterie nazionali della Lega e vice presidente del Senato Roberto Calderoli.
«Ma per chi ci hanno presi? Per degli imbecilli disponibili a concedere i posti nel governo o in commissione europea e nel contempo lasciar libero Follini di rosolare il governo, Berlusconi e il federalismo? A questo punto è evidente che la maggioranza del 2001 non esiste più e che senza impegni precisi e scritti sul federalismo si va dritti verso il voto anticipato». E' quanto afferma il coordinatore delle segreterie nazionali della Lega e vice presidente del Senato Roberto Calderoli in una dichiarazione fortemente polemica con l'Udc diffusa dopo le conclusione del Cn del partito di Follini.
«Nonostante i solleciti di tutte le forze politiche - osserva Calderoli - Follini, anche se non ancora in forma ufficiale, ha confermato l'indisponibilità ad un suo coinvolgimento nell'esecutivo dimostrando un atteggiamento di totale irresponsabilità a fronte di difficoltà della maggioranza conseguenti anche all'operato suo e di alcuni suoi amici di partito».
Le accuse di Calderoli all'Udc così proseguono: «La decisione di Follini testimonia ancora una volta la volontà di avere le mani libere e di conseguenza di non voler mantenere e assumere impegni sui programmi della Cdl come testimoniato dalla sua indisponibilità a ritirare gli emendamenti sul federalismo. A fronte di tutto ciò appaiono ancora più incredibili le richieste da parte dell'Udc di un numero cospicuo di ministeri quando a qualcuno della Lega appaiono già troppi quelli attuali».
Calderoli conclude annunciando che il Consiglio federale della Lega convocata per lunedì 26 luglio «alla luce dell'esito del voto in commissione sul federalismo assumerà le determinazioni del movimento sull'attuale stato della maggioranza».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive