Venerdì 18 Gennaio 2019 | 04:00

GDM.TV

La pena di morte è deterrente indispensabile in Iraq

La risposta è del ministro degli esteri iracheno, dopo che l'Unione Europea aveva sollecitato un'abolizione della pena
BRUXELLES - In Iraq è necessario contare su «deterrenti» per affrontare «le sfide del terrorismo»: lo ha detto il ministro degli esteri iracheno,Hosyar Zebari, rispondendo ad una domanda sulla pena di morte a Baghdad.
«E' necessario avere deterrenti per chi commette atti gravi di terrorismo», ha sottolineato Zebari a Bruxelles dopo un pranzo di lavoro con i ministri degli esteri Ue, sottolineando che «ci deve essere questa possibilità proprio per convincere» i terroristi a non compiere questi atti.
«Capisco il messaggio dell'Ue sulla pena capitale, e tale messaggio mi è stato trasmesso», ha detto il ministro, ricordando la contrarietà dei Venticinque alla pena di morte e sottolineando che «il nuovo Iraq, libero e democratico, che speriamo di costruire dovrebbe evitare di avere la pena di morte».
«Su questo punto la decisione è molto ardua, la questione è sensibile e delicata», ha proseguito il ministro, ribadendo che Baghdad «comprende la posizione dell'Ue e dei paesi democratici che hanno abolito la pena di morte».
Ma - ha aggiunto - l'Iraq «deve confrontarsi con le sfide dei terroristi che uccidono cittadini iracheni, e pertanto il nuovo governo del paese deve intervenire con fermezza, ed essere deciso per tenere la situazione sotto controllo».
«Io stesso ho sempre difeso i diritti umani», ha precisato il ministro sottolineando «la massima simpatia nei confronti della posizione europea, e tuttavia il nostro paese deve misurarsi con una situazione molto dura sul terreno».
«Deve quindi esserci questa possibilità al fine di convincere i terroristi a non portare avanti» tali uccisioni e atti di violenza, ha concluso il ministro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

La Brigata Pinerolo e la missione in Iraqun consuntivo dell'impegno fuori area

La Brigata Pinerolo e la missione in Iraq
un consuntivo dell'impegno fuori area

 
Con "ToroTen" si corre per beneficenzaBarletta, il 27 gennaio la gara più cool

Con "ToroTen" si corre per beneficenza
Barletta, il 27 gennaio la gara più cool

 
Gestivano prostitute dal carcere in Francia: vicino alla banda anche sacerdote

Gestivano prostitute da carcere in Francia: vicino a banda anche un prete

 
Neglia e Floriano firmano la rimontaecco le immagini dei gol del Bari

Neglia e Floriano firmano la rimonta
ecco le immagini dei gol del Bari

 
Violenze e minacce a bimbi autistici: arrestate 4 educatrici a Noicattaro

Violenze e minacce a bimbi autistici: arrestate 4 educatrici a Noicattaro VD

 
Ius Soli a Ruvo, bimbi stranieri nati in Italia ricevono la cittadinanza civica

Ius Soli a Ruvo, bimbi stranieri nati in Italia ricevono la cittadinanza civica

 
San Cataldese - Bari: il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

San Cataldese - Bari: il punto con La Voce Biancorossa, rivedi la diretta

 
Novità per Daniele Lanave, Raissa incontra Mad Dopa, la Gae Campana Band canta il Gargano di Andrea Pazienza

Novità per Daniele Lanave, Raissa incontra Mad Dopa, la Gae Campana Band canta il Gargano di Pazienza

 
Il presidente si racconta in tv su Rai2"Il Bari? Per me è una nuova fede calcistica"

Il presidente si racconta in tv su Rai2
"Il Bari? Per me è una nuova fede calcistica"

 
Chiedevano a commercianti soldi per «amici detenuti»: nei guai 4 vicini al clan Strisciuglio

Chiedevano a commercianti soldi per «amici detenuti»: nei guai 4 vicini al clan Strisciuglio