Lunedì 18 Gennaio 2021 | 02:12

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaLa decisione
Foto Tony Vece

Potenza, causa neve chiuse tutte le scuole il 18 gennaio

 
FoggiaIl caso
Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

 
LecceL'incidente
Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

 
BariL'appello
Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Forse libero il marine americano. L'imbarazzo per la sua presunta diserzione

WASHINGTON - Appena apprese le notizie provenienti da Tripoli, in Libano, secondo le quali il marine americano di origine libanese Wassef Ali Hassoun, 24 anni, di confessione islamica, è vivo ed è stato liberato dai suoi rapitori, i suoi familiari di West Jordan, nei pressi di Salt Lake City, nello Utah, hanno tirato un respiro di sollievo.
Ma contrariamente a Sami Ali Hassoun, il fratello del militare -un caporale dei Marine, traduttore dall'arabo e dal francese, oltre a essere pilota di Humvee- i suoi familiari residenti negli Stati Uniti non parlano e il loro portavoce, Tarek Nosseir, che ieri aveva rilasciato una serie di dichiarazioni, rifiuta oggi di incontrare i giornalisti.
E' vero che c'è il sospetto che il caporale di origine libanese abbia disertato le Forze Armate americane e si sia addirittura alleato con gli estremisti islamici che in Iraq combattono contro gli Stati Uniti, mettendo la sua famiglia americana in serio imbarazzo.
Lo aveva già implicitamente indicato, nei giorni scorsi, il generale Mark Kimmitt, portavoce delle Forze Armate Usa in Iraq, parlando di «assenza non autorizzata» di Hassoun.
Altre voci sostengono invece che il militare sia scappato con una ragazza araba, ma sono indicazioni ovviamente impossibili da verificare.
Come scrive oggi il New York Times, le modalità del suo rapimento, il 19 o il 20 giugno - se rapimento c'e stato - hanno sorpreso gli inquirenti. Hassoun non si è presentato nella sua base dei marines, nei pressi di Fallujah, a circa 50 chilometri da Baghdad.
Circa una settimana dopo, un gruppo islamico, il Movimento della Risposta Islamica, aveva minacciato in un video trasmesso dal tv panaraba Al Jazira di decapitare l'ostaggio -di cui aveva fatto vedere immagini con il viso coperto accanto a una spada- se gli Usa non avessero accettato di liberare tutti i prigionieri.
Il video, in particolare, non ha convinto affatto gli inquirenti americani: nelle immagini Hassoun appare rasato di fresco e non si comporta come una persona che sta per essere uccisa.
Nei giorni successivi alla diffusione del video, alcune voci, che poi erano state decisamente smentite, avevano annunciato la decapitazione di Hassoun.
Fino ad ora tutti i prigionieri di confessione islamica in mano ai gruppi estremisti sono sempre stati liberati, incolumi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400