Martedì 11 Dicembre 2018 | 07:57

GDM.TV

i più visti della sezione

Roma ferma alla ricerca di un tassì

ROMA - Lunghe code alle fermate dei taxi, con il caldo a rendere ancora più difficile la situazione, stamani alla stazione Termini di Roma per pendolari e turisti alle prese con lo sciopero degli autoferrotranvieri.
Davanti al principale scalo della capitale si è così formata una lunga fila. «Arrivano abbastanza taxi - dice una signora in attesa - ma se la coda è così lunga non so come siamo messi». In effetti l'attesa per prendere una delle auto pubbliche si aggirava sui 40-50 minuti per le persone che si trovavano nel mezzo del serpentone. Per coloro invece che si trovavano all'inizio, l'attesa era anche di un'ora e mezza.
Tanti i turisti che, nonostante i disagi, non hanno rinunciato al tour con l'autobus «Scopri Roma». Nonostante dovessero attendere al caldo, senza nessun riparo all'ombra, in media un'ora e mezzo per salire a bordo.
Molte le persone con la valigia di ritorno da una breve vacanza, mentre altri invece attendevano pazientemente il taxi o l'autobus per raggiungere, in ritardo, il posto di lavoro.
Diversi quelli che non erano a conoscenza dello sciopero, ed alcuni tra loro attendevano l'autobus dalle 9 di stamattina. «Non c'è neanche l'ombra di un autobus» è invece il commento di un vigile urbano che da questa mattina presta servizio su via Salaria all'altezza di piazza Fiume. «In questa zona - ha aggiunto - c'è sempre caos ma oggi, in particolare intorno alle 11:30, la situazione del traffico è stata ed è tuttora molto più complicata. Tante persone, che abitualmente usano i mezzi pubblici, hanno infatti preso l'auto». E a complicare la viabilità romana in questa parte della città, si aggiungono i numerosi camion che sostano per scaricare le merci ai negozi della zona.
Alle fermate degli autobus, sono poche le persone in attesa. Ancora con un po' di speranza soprattutto turisti che non sono a conoscenza dello sciopero dei mezzi pubblici. «Non sapevamo niente - hanno detto due inglesi - e ora come facciamo? Prenderemo un taxi per arrivare a San Pietro, ma se c'è traffico faremo comunque tardi». «Vengo a piedi dalla stazione Termini, speravo che almeno qui passasse un autobus ma niente - ha lamentato una signora anziana - fa troppo caldo e non so veramente come fare».
Secondo quanto riferito dai vigili urbani, oggi c'è stato un aumento sensibile del traffico su tutte le consolari in entrata su Roma e sulle principali arterie della capitale, come il Lungotevere. Soprattutto si sono registrati forti rallentamenti sotto una galleria del Foro Italico, in direzione dello stadio Olimpico, a causa di lavori in corso e ancora, riferisce sempre la polizia municipale, lungo la tangenziale est, all'altezza di Batteria Nomentana verso via Salaria. In generale, il momento peggiore per la viabilità si è avuto tra le 7.30 e le 9 di questa mattina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca