Lunedì 10 Dicembre 2018 | 23:11

GDM.TV

i più visti della sezione

Tagli per 5,5 miliardi e cessioni per 2, così è arrivato l'OK dell'Ecofin

ROMA - Tagli per 5,5 miliardi di euro e, se necessario, attivazione di altre misure, con procedura amministrativa, per risparmiarne altri due. Sono queste le cifre contenute nel «Pacchetto di bilancio del luglio 2004 del Governo italiano» presentato dal premier e neo ministro dell'Economia ad interim, Silvio Berlusconi, a Bruxelles per convincere i colleghi dell'Ecofin a non aprire una procedura d'infrazione per deficit eccessivo contro l'Italia. In totale, si tratta di interventi per lo 0,62% del Pil, che dovrebbero consentire all'Italia di mantenere l'indebitamento netto, nel 2004, al di sotto della soglia del 3% della ricchezza prodotta e, dunque, all'interno dei criteri fissati dal trattato di Maastricht.
Ecco in dettaglio i contenuti della manovra.
- RIDUZIONE SPESE: i sacrifici maggiori saranno richiesti ai ministeri. La cesoia di via XX settembre interverrà per complessivi 2,6 miliardi di euro. In particolare, sono previsti risparmi per 1,4 miliardi sulle spese intermedie, 500 milioni alla voce «leggi pluriennali di spesa e residui stanziamenti», 400 milioni in meno per gli investimenti fissi e altri 300 milioni per i tasferimenti. Anche gli incentivi alle imprese subiranno una dura sforbiciata da 1,25 miliardi, con tagli per 750 milioni sulla legge 488, per 150 milioni alla Visco per l'occupazione, per 100 milioni al fondo per le aree sottoutilizzate e per 250 milioni agli altri sussidi. Infine, 350 milioni arriveranno da interventi su fondi speciali, imprese pubbliche, consulenze e missioni all'estero.
- MAGGIORI ENTRATE: ammontano nel complesso a 1,3 miliardi di euro e insistono sulla riduzione di trattamenti fiscali privilegiati. Ne faranno le spese le assicurazioni (700 milioni), le banche (maggiorazione Irap per 370 milioni) e gli enti non commerciali (230 milioni).
- ALTRE MISURE: Si tratta di interventi avviabili per via amministrativa in caso di necessità. Sul piatto ci sono altri 2 miliardi di euro che potrebbero arrivare, tra l'altro, con le vendite immobiliari che il ministero dell'Economia si appresta a varare con la creazione di un apposito fondo in via di definizione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca