Martedì 11 Dicembre 2018 | 22:08

GDM.TV

i più visti della sezione

L'«abbecedario» di Marlon Brando

ROMA - Scorbutico, ma mai banale, poco propenso al rapporto con i media, ma molto al di sopra della media dei suoi colleghi quanto a capacità di riflettere sul suo
mestiere e sulla vita. Se al cinema ha regalato alcune interpretazioni leggendarie, Marlon Brando, in interviste e colloqui, ha offerto anche un piccolo abecedario di sentenze venate di ironia e di forte spirito autocritico.
La lettera A come Attore: «L'attore di cinema non è un artista, è una merce. E' un articolo di serie, un povero diavolo, anche se guadagna un sacco di soldi»; C come Cinema: «Il cinema uccide l'individuo. Tanti anni buttati via. Mi hanno appesantito fisicamente, mentalmente, spiritualmente»; e poi la D come Donne: «Mi trovavo donne che mi si infilavano nel letto, dovunque. Arrivavano a offrirmi soldi. Si offrivano di lavarmi i piedi, come Gesù. Ma io non volevo finire in croce»; F come Film: «Avrei preferito fare soltanto film con un alto contenuto sociale e in relazione alle lotte che ho intrapreso»; G come Governo: «Il Governo degli Stati Uniti è come la mafia. E un ipocrita fa ancora delle distinzioni: fra chi fa il suo gioco e chi no»; I come Innamoramento: «Il mio primo amore è stata una mucca pezzata che mio padre aveva comperato per fornire latte autarchico a tutta la famiglia». Si arriva alla L come Leggenda: «So di essere una 'leggenda vivente'. Sò anche però che per molti di Hollywood sono un tremendo rompiballe, senza eguale»; M come Maschilista: «So che mi si accusa di essere un porco maschilista. Io rispondo che non è vero: credo nella libertà e nella pace e rispetto la libertà di tutti. Per me conta l'individuo, la persona. Non conta, nulla, invece, a quale sesso appartenga»; infine la O come Oscar: «Quando nel 1954 mi consegnarono l'Oscar come miglior attore protagonista, dissi: "Niente male questo tizio, così nudo. ma pesa troppo poco"»; P come Preistorico: «Avrei voluto essere un uomo delle caverne, vivere nel neolitico, un preistorico, non avere bisogno di infilarmi le scarpe e mettermi la cravatta»; S come Soldi: «Non ho mai avuto la forza morale di resistere alla tentazione del denaro»; U come Ultimo tango: «Se avessi avuto veramente coraggio, dopo 'Ultimo tango' avrei potuto benissimo mettermi in pensione»; V come Vita: «Ho passato tutta la mia vita a cercare di conoscere me stesso. Ma un uomo è spaventato quando si trova faccia a faccia con se stesso. Io almeno lo sono».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera