Martedì 26 Gennaio 2021 | 15:56

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Bariemergenza Covid
Bari, Sos lanciato dalle guide turistiche: «Siamo senza lavoro da due anni»

Bari, Sos lanciato dalle guide turistiche: «Siamo senza lavoro da due anni»

 
PotenzaL'appello
Basilicata, riapertura scuole: «Sui trasporti serve massima attenzione»

Basilicata, riapertura scuole: «Sui trasporti serve massima attenzione»

 
FoggiaControlli dei CC
Rignano Garganico, 8 persone sorprese in bar sprovvisto di licenza: fioccano multe e sanzioni

Rignano Garganico, 8 persone sorprese in bar sprovvisto di licenza: fioccano multe e sanzioni

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a San Michele Salentino: un morto. Altre persone sotto le macerie: 4 feriti gravi

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

I militari italiani in Iraq hanno realizzato 366 progetti umanitari

NASSIRIYA - Sono 366 i progetti umanitari realizzati, o in fase di ultimazione, da parte dei militari italiani in Iraq, per un investimento complessivo di 8 milioni e 167 mila dollari. Lo ha detto il capitano Marco Longo, capo area del settore Cimic (Cooperazione civile militare) dell'Italian joint task force, che ha fatto oggi il bilancio di un anno di attività.
I progetti già completati - che riguardano ogni settore, dalla scuola alla salute, dalle infrastrutture all'occupazione - sono 308, per un ammontare complessivo di 5 milioni 211mila dollari; quelli ancora in corso sono 58, per 2 milioni 956 mila dollari.
«Lo scopo dell'attività Cimic - ha detto il capitano Longo, parlando con alcuni giornalisti italiani - è essenzialmente quello di dare sollievo alla popolazione locale, aiutarla in questa fase di ricostruzione del Paese. Ci occupiamo, quindi, di garantire i servizi essenziali, come l'acqua e l'energia elettrica, di ristrutturare le infrastrutture civili, dalle scuole ai municipi, di coordinare gli interventi di altre organizzazioni».
I settori in cui sono stati realizzati il maggior numero di progetti sono quelli dell'educazione e dell'occupazione (56 progetti ciascuno), seguiti dai settori della salute (53), della sicurezza (49), dei servizi pubblici (42), dei trasporti (34), dell'acqua potabile (29), dela ricostruzione (20) e dell'elettricità (18).
Per quanto riguarda, invece, i fondi stanziati, i progetti per l'educazione la fanno da padrona con 1 milione 820mila dollari; seguono la salute (1 milione 433mila) e i trasporti (1 milione 387mila). Ai servizi pubblici sono stati destinati finora 797 mila dollari, alla ricostruzione 501 mila, all'elettricità 363 mila, all'acqua 360 mila, all'occupazione 249 mila (ma solo per i materiali, perchè gli stipendi sono stati pagati dalla Cpa, l'Autorità provvisoria della Coalizione); alla sicurezza, infine, 114 mila.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400