Sabato 23 Gennaio 2021 | 01:50

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Senegalese trovato morto a bordo del treno Bari-Lecce: indaga la Polfer

Uomo trovato morto a bordo del treno Bari-Lecce: si tratta di un senegalese, indaga la Polfer

 
BrindisiIl caso
Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

 
PotenzaIl caso
Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

 
FoggiaLa novità
Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

 
LecceLa convenzione
Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

i più letti

Le Brigate Abu Hafs al Masri

Le Brigate Abu Hafs al Masri, che oggi hanno minacciato di riprendere gli attacchi in Europa, hanno ereditato il nome di battaglia di uno dei massimi dirigenti di Al Qaida, l'egiziano Mohammed Atef, ucciso nella campagna Usa in Afghanistan nell'autunno 2001.
E' l'organizzazione che ha rivendicato le stragi di Madrid dell'11 marzo con una email al giornale londinese in lingua araba Al Quds al Arabi inviata lo stesso giorno.
Ha fatto la sua prima apparizione il 25 agosto 2003, quando rivendicò con un comunicato su internet l'attentato del 19 agosto alla sede Onu di Baghdad, che causò la morte di oltre 20 persone, compreso l'inviato speciale in Iraq Sergio Vieira de Mello.
La seconda volta, il 16 novembre, le Brigate Abu Hafs al Masri mandarono per posta elettronica un messaggio al giornale Al Quds al Arabi per rivendicare gli attentati del 15 novembre 2003 contro due sinagoghe a Istanbul.
Nella rivendicazione, datata 15 novembre, il gruppo minacciava di compiere altri attacchi «in tutto il mondo», anche in Italia.
Il 3 marzo scorso, infine, in un messaggio inviato allo stesso giornale, le Brigate respingevano ogni responsabilità negli attentati antisciiti che il giorno precedente avevano fatto almeno 271 morti in Iraq.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400