Mercoledì 20 Gennaio 2021 | 14:20

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

NEWS DALLE PROVINCE

Potenzadati regionali
Covid, 57 nuovi positivi su 884 test (6,4%) e nessun decesso: somministrati oltre 10mila vaccini

Covid in Basilicata, 57 nuovi positivi su 884 test (6,4%): somministrati oltre 10mila vaccini

 
Leccecontrolli dei CC
Muro Leccese, arrestato pusher 39enne: aveva in casa eroina, hashish e denaro

Muro Leccese, arrestato pusher 39enne: aveva in casa eroina, hashish e denaro

 
Foggiail furto
Foggia, ladri rubano ambulanza a Borgo Incoronata ma l'abbandonano subito dopo

Foggia, ladri rubano ambulanza a Borgo Incoronata ma l'abbandonano subito dopo

 
TarantoIndagini della Poltel
Taranto, pedopornografia: 45enne trovato in possesso di 13mila «file» proibiti

Taranto, pedopornografia: 45enne trovato in possesso di 13mila «file» proibiti

 
Brindisil'inchiesta
Brindisi, perse il bambino al nono mese di gravidanza: indagati quattro medici

Brindisi, perse il bambino al nono mese di gravidanza: indagati quattro medici

 
BatLa disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 

i più letti

Cassini e Huygens: il tributo a coloro che Saturno lo conoscevano bene

La missione Cassini-Huygens, porta il nome di due grandi scienziati del passato, i cui nomi sono stati associati spesso ai loro pionieristici studi del "signore degli anelli", avvenuti nel XVII secolo.
Christiaan Huygens (1629-1695) scoprì Titano, il maggiore satellite di Saturno, e lo fece con osservazioni già complesse, per l'epoca: era il 1655. Lo scienziato olandese fu anche il primo, l'anno successivo, a sospettare che Saturno fosse circondato da un sistema di anelli.
Gian Domenico Cassini (1628-1712), divenuto direttore dell'Osservatorio di Parigi nel 1668, dedicò moltisime delle sue più importanto osservazioni a Saturno e ai suoi anelli. Nel 1675 scoprì la fascia quasi priva di materia che separa gli anelli A e B del pianeta, e che da allora è conosciuta come "Divisione di Cassini".
Tra il 1671 e il 1684 scoprì anche tre nuove lune del pianeta: Giapeto, Rhea e Tethys.
Era del tutto logico quindo, dedicare a Cassini la sonda principale in viaggio su Saturno e a Huyghens quella dela discesa su Titano.
La missione era in programma alla Nasa fin dalla fine degli anni settanta, ma nacque ufficialmente, come progetto, nel 1982 come progetto congiunto con l'Esa europea, a seguito delle altre missioni bilaterali come Galileo (per Giove) e Ulysses (per lo studio dei poli del Sole). Non senza difficoltà e diverse incomprensioni iniziali, si arrivò alla fine degli anni ottanta, con la decisione europea di fornire alla missione il modulo di discesa per l'esplorazione di Titano, grande satellite dotato di atmosfera simile a quella della Terra primordiale, mentre la Nasa avrebbe realizzato la sonda principale, oltre a mettere a disposizione le infrastrutture di lancio e naturalmente il razzo vettore.
A. Lo C.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400