Domenica 17 Gennaio 2021 | 23:23

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl caso
Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

 
LecceL'incidente
Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

 
BariL'appello
Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

 
PotenzaIl personaggio
Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

«Festival della Valle d'Itria»

MARTINA FRANCA (Taranto) - La sede storica dell'atrio del Palazzo Ducale ospiterà anche quest'anno il trentennale di questo appuntamento altamente culturale nella capitale della Valle d'Itria, promossa dal Centro Artistico Musicale «Paolo Grassi» e sotto l'alto patronato del Presidente della Repubblica. Anche quest'anno il Festival martinese riconfermerà la sua peculiarità nel riscoprire opere e proporle ad una platea sensibile e capace di apprezzare veri capolavori, molto spesso dimenticati o ignorati, dell'immenso ed interessante patrimonio operistico italiano ed europeo.
Ancora una volta direttore artistico dell'evento sarà Sergio Segalini, che dallo scorso settembre dirige anche la rinnovata «Fenice» di Venezia. L'edizione 2004 verterà su tre formidabili figure maschili nell'opera per far percorrere tre diversi percorsi musicali dell'Ottocento europeo, i cui protagonisti saranno un pittore (Salvator Rosa), uno stratega (Pietro il Grande Zar di tutte le Russie ossia il falegname di Livonia) ed un martire (Polyeucte).
Gli spettacoli in programma sono sedici, di cui cinque decentrate in diverse altre platee pugliesi.
Per sei sere di spettacolo, invece, i titoli delle opere in programma sono tre e s'inizierà con «Salvator Rosa» di Antonio Carlos Gomes (22, 24 luglio), «Pietro il Grande Zar di tutte le Russie ossia il falegname di Livonia» di Gaetano Donizetti (25, 27 luglio) e «Polyeucte» di Charles Gounod (8, 10 agosto). Quest'ultima occasione, poi, costituirà il ritorno sulle scene, dopo alcuni decenni, del titolo del compositore brasiliano.
Il 23 e 26 luglio sono programmati i concerti che costituiranno quasi dei confronti tra lo stesso Gomes ed il "Maestro" Verdi e due lavori musicali su Pietro il Grande di Meyerbeer e Lortzing, tra Donizetti e Gounod su Poliuto il 3 agosto.
Il Festival, che riserva sempre particolari attenzioni ai compositori pugliesi, ha programmato opere (28, 30 luglio e 1 agosto) di Umberto Giordano che, insieme ad Alberto Franchetti, compose «Giove a Pompei» (1921) e del tarantino Giovanni Paisiello con l'esecuzione, nel bicentenario della prima esecuzione, della Messa per l'incoronazione di Napoleone I (7, 9, 11 agosto).
Paolo Lerario

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400