Lunedì 17 Dicembre 2018 | 03:46

GDM.TV

La sonda Huygens

La sonda HUYGENS è totalmente dedicata all'esplorazione di Titano. Con 5150 Km. di diametro, Titano è il secondo, dopo il satellite di Giove Ganimede, più grande satellite dell'intero sistema solare ed è addirittura più grande di un pianeta come Mercurio il cui diametro misura 4878 Km. La conoscenza di Titano si basa sulle poche misure, effettuate dai VOYAGER durante il rapido fly-by e su alcune osservazioni fatte da Terra. Titano sembra possedere un'atmosfera con una pressione al suolo di circa 1.6 volte quella terrestre ed una temperatura inferiore ai 200°C. Nulla si sa della sua superficie e pochissimo della sua morfologia. Si pensa che ci possano essere laghi di etano o metano e forse ghiacci di ammoniaca e acqua, ma la caratteristica che rende particolarmente interessante Titano è la atmosfera, principalmente composta di azoto, considerata di tipo prebiotico : ovvero potrebbe essere simile a quella terrestre prima della comparsa della vita.
La missione della sonda avrà una durata complessiva di tre ore, limitata sia dalla capacità delle batterie sia dal tempo di vista del satellite CASSINI che opererà da relais verso terra. Infatti Huygens non può inviare i segnali direttamente verso la Terra, pertanto Cassini punterà la grande antenna verso la sonda durante la fase di discesa, attenderà fino a che il segnale di Huygens non sarà più ricevibile ( la sonda è stata progettata per inviare segnali per almeno 30 minuti dopo l'atterraggio ma in ogni caso il moto di satellite madre Cassini lo porterà oltre le possibilità di collegamento nello stesso intervallo di tempo). A questo punto Cassini si orienterà puntando di nuovo l'antenna verso la Terra e invierà tutti i dati raccolti da Huygens durante la discesa. Ci vorrà ancora un'ora e mezzo prima che i segnali coprano la distanza tra Saturno e la terra e raggiungano finalmente il centro di ricezione di Goldstone. Gli strumenti scientifici sono stati scelti in modo da fornire il massimo dell'informazione su un mondo sconosciuto; sei strumenti sono stati selezionati per questo scopo ed in particolare: H-ASI l'esperimento italiano che fornirà, attraverso la misura della temperatura, pressione, densità e caratteristiche elettriche, una descrizione accurata della struttura verticale dell'atmosfera. HASI ha anche un piccolo microfono che ci consentirà di ascoltare i suoni di Titano. Uno degli scopi secondari è infatti di rilevare se ci sono tuoni, quindi fulmini, nell'atmosfera di Titano che potrebbero essere una fonte energetica per scatenare la reazione chimica necessaria a formare molecole organiche complesse.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia