Domenica 17 Gennaio 2021 | 23:56

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaLa decisione
Foto Tony Vece

Potenza, causa neve chiuse tutte le scuole il 18 gennaio

 
FoggiaIl caso
Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

 
LecceL'incidente
Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

 
BariL'appello
Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

Renzo Piano: «Se costruiscono un altro albergo mi dò fuoco sul sagrato della chiesa»

SAN GIOVANNI ROTONDO (FOGGIA) - «Mi brucerò sul sagrato della chiesa di San Pio se verrà costruito un altro albergo a San Giovanni Rotondo». Lo ha detto provocatoriamente l'architetto Renzo Piano, progettista della nuova chiesa del santo di Pietrelcina, che si è detto preoccupato per la disordinata e precipitosa crescita urbanistica di San Giovanni Rotondo.
Piano che dopo dieci anni di lavori si è detto affezionato al paese ha intenzione di scongiurare il rischio che l'apertura del nuovo santuario provochi un ulteriore scempio urbanistico. Per questo, ha detto, «poichè si resta intrappolati nei progetti che si fanno, e questo paese mi resterà nel cuore, io tornerò a San Giovanni Rotondo per fare il possibile per difenderlo». «Ci si deve rendere conto che non è più possibile una crescita incontrollata ma ora bisogna pensare alla qualità e al completamento di quello che c'è».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400