Lunedì 10 Dicembre 2018 | 03:36

GDM.TV

i più visti della sezione

Battisti, quattro delitti nei suoi anni di piombo

ROMA - Cesare Battisti, classe 1954, originario di Cisterna di Latina, ex appartenente ai Pac, i Proletari armati per il comunismo, rifugiato in Francia dal 1990, ha al suo attivo in Italia quattro condanne all'ergastolo per altrettanti omicidi compiuti tra il 1978 e il 1979.
Battisti è accusato di essere stato il killer di Antonio Santoro, maresciallo capo delle guardie carcerarie di Udine ucciso il 6 giugno 1978 e di Andrea Campagna, agente della Digos di Milano, ucciso il 19 aprile 1979. Inoltre è stato il mandante dell'omicidio del gioielliere milanese Pierlugi Torregiani compiuto il 16 febbraio 1979, lo stesso giorno in cui Battisti partecipò all'esecuzione di Lino Sabadini nella sua macelleria a Mestre.
Arrestato a Milano il 26 giugno 1979 il terrorista era poi riuscito ad evadere dal carcere di Frosinone due anni dopo, il 4 ottobre del 1981. Si era inizialmente rifugiato in Messico, quindi in Francia, dove il 30 novembre 1990 era stato fermato dalla polizia a Parigi insieme ad altri quattro italiani.
Liberato pochi mesi dopo - secondo la legge francese dell'epoca sull'estradizione - Battisti si era rivolto alla fine degli anni '90 al Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro per chiedere una «soluzione politica» agli anni di piombo. L'ex appartenente ai Pac era poi stato nuovamente arrestato nel febbraio di quest'anno sulla base della richiesta di estradizione fatta dal governo italiano. Intanto, due anni fa, il ministro della giustizia francese Perben che si era incontrato con il Guardasigilli italiano Roberto Castelli sulla questione dei rifugiati annunciando che la situazione dei condannati in Italia per terrorismo sarebbe stata esaminata caso per caso. Battisti, che oggi fa lo scrittore di gialli e per vivere fa il portiere di un palazzo nella capitale francese, ha dichiarato recentemente di «non riconoscersi» in quel ragazzo che fu protagonista della insanguinata stagione degli anni settanta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca

 
F-104, la  storia di un mitoper tre generazioni di piloti

F-104, la storia di un mito
per tre generazioni di piloti

 
Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: segui la diretta

Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: rivedi la diretta

 
Porto di Taranto, ecco l' ingresso spettacolare della portaerei Cavour

Porto di Taranto, ecco l'ingresso spettacolare della portaerei Cavour