Martedì 11 Dicembre 2018 | 03:53

GDM.TV

i più visti della sezione

«Pio La Torre era convinto che con i mafiosi non si poteva né convivere e né trattare»

PALERMO - «A distanza di 22 anni dalla sua barbara uccisione, Pio La Torre continua a costituire un esempio emblematico di come la politica possa efficacemente combattere la mafia, e con ciò farsi promotrice e non semplice spettatrice del contrasto a Cosa nostra». Lo affermano i Pubblici ministeri Nino Di Matteo e Domenico Gozzo, che hanno chiesto ed ottenuto la condanna all'ergastolo dei boss Madonia e Lucchese per l'agguato al segretario regionale del Pci, Pio La Torre.
«Pio La Torre - aggiungono i due magistrati - era convinto che con i mafiosi non si poteva né convivere e né trattare, e questo ha sostenuto anche a costo dell'impopolarità. Per questo è stato ucciso».
Al momento della lettura del dispositivo di sentenza, fatto dal presidente della Corte, Renato Grillo, c'erano solo gli avvocati delle parti civili, fra cui il legale che rappresenta la segreteria regionale dei Ds. Mancavano invece i politici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca