Domenica 17 Gennaio 2021 | 07:12

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

 
LecceL'evento
La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
TarantoIl caso
Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

 
Potenzazona gialla
Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 

Rincaro bollette: energia sempre più costosa

ROMA - Bollette elettriche più care dell'1,2%, dal primo luglio, per le famiglie mentre per quelle del gas non vi saranno variazioni. E' quanto rende noto l'Authority per l'energia nel consueto aggiornamento trimestrale sottolineando che, in media nazionale, l'aumento è invece dell'1,4%. Sul fronte elettrico per una famiglia tipo (3kw di potenza impegnata e 225 kwh di consumi mensili) si profila così un rincaro di 3,6 euro su base annua. Sulle bollette elettriche luglio-settembre pesa il caro greggio e l'aumento dei prezzi di produzione legato alla borsa elettrica con variazioni che «si riflettono sui prezzi con un effetto meno differito» rispetto al meccanismo precedente

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas - si legge in una nota - «ha aggiornato le tariffe di elettricità e gas per il terzo trimestre 2004, deliberando un aumento della tariffa elettrica dell'1,2% per il settore domestico (1,4% in media nazionale) mentre è stata confermata la tariffa di riferimento del gas metano già in vigore».
Sui meccanismi di aggiornamento tariffario hanno «pesato i forti rialzi dei prezzi del petrolio degli ultimi tre mesi che trascinano quelli del metano e dei combustibili per la produzione termoelettrica».

«Nonostante l'inflazione, la tariffa per il prossimo trimestre si mantiene quindi inferiore a quella in vigore lo scorso gennaio», tiene a precisare l'Autorità ricordando che per gli aggiornamenti trimestrali l'Autorità si basa sui costi di acquisto dell'elettricità sostenuti dall'Acquirente Unico per conto dei clienti del mercato vincolato (famiglie, commercio, artigianato) e «anche sulle previsioni di spesa formulate dallo stesso per i mesi successivi».
«Per i suoi approvvigionamenti l'Acquirente Unico, oltre a beneficiare delle quote di energia di importazione e di energia cosiddetta Cip6 ad esso riservate, può individuare ogni più opportuno mix di copertura: in particolare - si legge ancora nella nota - può acquistare in borsa o stipulare contratti bilaterali anche del tipo per differenze (a prezzi prefissati) in relazione agli andamenti del mercato, pur sempre correlati a quelli dei costi della produzione».
La tariffa media nazionale al netto delle imposte - ricorda infine l'Autorità - risulta ora pari a 10,18 centesimi di euro per kWh ed è composta dalle seguenti voci: trasmissione, distribuzione e misura (comprese le componenti a copertura dei costi di perequazione e miglioramento della qualità del servizio) 2,36 centesimi di euro per kWh (23,2%); produzione, dispacciamento e vendita 6,53 centesimi di euro per kWh (64,2%); componenti specifiche (certificati verdi, interrompibilità, disponibilità impianti e riconciliazione) 0,33 centesimi di euro per kWh (3,2%); oneri generali di sistema (energia rinnovabile, ricerca, nucleare, stranded costs, rimborsi alle reti isolate, perdite) 0,96 centesimi di euro per kWh (9,4%).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400