Martedì 11 Dicembre 2018 | 05:07

GDM.TV

i più visti della sezione

Ciampi: non trasformare problemi di questo tipo, in «questioni di ordine pubblico»

ROMA - «Non sono accettabili posizioni egoistiche di rigetto pregiudiziale da parte di singole comunità», di fronte a problemi come quello dello smaltimento dei rifiuti. Carlo Azeglio Ciampi interviene con una nota sulla vicenda dello smaltimento dei rifiuti in Campania per la quale da quattro giorni è bloccata la stazione di Montecorvino in provincia di Salerno. E' sottolinea come «estreme forme di protesta» abbiano causato «gravi disagi ai cittadini. Il capo dello Stato invita a non trasformare problemi di questo tipo, in «questioni di ordine pubblico». Ed a risolverli rispettando «le deliberazioni prese, secondo le procedure di legge, da autorità democraticamente costituite». «Altrimenti - afferma - si nega l'essenza stessa del convivere civile».
Ciampi, informa una nota del Quirinale, ha avuto colloqui telefonici con il ministro dell'Interno Giuseppe Pisanu, con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta e con il presidente della Regione Campania Antonio Bassolino, «per essere informato sulle vicende che hanno portato ad estreme forme di protesta nella zona di Salerno, causando gravi disagi ai cittadini e danni alla vita civile ed economica della regione e del Paese».
«Il problema dello smaltimento dei rifiuti - sottolinea il capo dello Stato - deve essere affrontato e risolto nell'ambito dei territori stessi che li producono, grazie alla collaborazione fra tutte le amministrazioni interessate ai vari livelli, che consenta iniziative concrete e tempestive. Problemi del genere - osserva Ciampi - non debbono essere trasformati in questioni di ordine pubblico. Le deliberazioni prese, secondo le procedure di legge, da autorità democraticamente costituite, debbono essere da tutti rispettate, altrimenti si nega l'essenza stessa del convivere civile».
«Non sono accettabili - afferma il presidente della Repubblica - posizioni egoistiche di rigetto pregiudiziale da parte di singole comunità, soprattutto di fronte a problemi, quali lo smaltimento dei rifiuti, generati dalle necessità di vita delle comunità stesse. Sul piano pratico - conclude Ciampi - esistono, e sono già largamente applicate in Italia e altrove in Europa e nel mondo, tecniche di smaltimento che si sono dimostrate prive di conseguenze nocive per l'ambiente e per la salute dei cittadini».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca