Giovedì 13 Dicembre 2018 | 21:07

GDM.TV

Il Garante della Privacy contro le email spazzatura

Oltre la metà delle e-mail che ricevete è spazzatura. Se da Napoli arriva una delle prime condanne contro lo spamming, la battaglia contro i messaggi pubblicitari indesiderati, che pesano sulle imprese europee e statunitensi con perdite fino a 2,5 miliardi di euro, vede in prima linea il Garante per la Privacy che fino a oggi ha bloccato i data-base di 20 società che hanno violato le norme sulla privacy inviando via Internet mail sgradite. Lo spamming è ormai una vera e propria piaga planetaria. Secondo le ultime rilevazioni della Brightmail, società leader nei sistemi anti-spam, il 63% del traffico di posta elettronica è formato nel mese di marzo da e-mail indesiderate. Si tratta soprattutto di messaggi per promuovere la vendita di beni, servizi finanziari e con contenuti per adulti. Gli spammer professionisti operano soprattutto negli Usa, dalla quale arriva in lingua inglese l'80 per cento degli spamming mentre la Cina è la seconda società produttrice ma solo con il 6 per cento. In Italia i nemici dell'informazione virtuale non sono molti ma in crescita se si pensa che in poco tempo l'Autorità Garante per la Privacy ha fermato gli archivi di 20 società. Le aziende-spammer, ha appurato il Garante al termine delle istruttorie aperte su centinaia di esposti di cittadini e società, inviavano varie e-mail pubblicitarie e promozionali senza aver acquisito il consenso dei destinatari prima di inviare i messaggi commerciali e senza fornire le prescritte informazioni su modalità e finalità della raccolta dei dati personali.
Il blocco dei data-base si è reso necessario per impedire che il trattamento illecito e non corretto dei dati personali potesse estendersi ad un elevato numero di cittadini i cui indirizzi e-mail erano presenti negli archivi delle società. Le aziende che non rispettano il provvedimento, minaccia l'Autorità di Garanzia, rischiano la reclusione da tre mesi a due anni. Anche a livello legislativo, il Garante si è occupato della piaga dello spamming con un provvedimento generale in base al quale si spiega che inviare e-mail pubblicitarie senza il consenso del destinatario è vietato dalla legge e che se questa attività, specie se sistematica, è effettuata a fini di profitto si viola anche una norma penale e il fatto può essere denunciato all'autorità giudiziaria, come nel caso del giudice di pace di Napoli. La normativa sulla privacy non permette di utilizzare indirizzi di posta elettronica per inviare messaggi indesiderati a scopo promozionale o pubblicitario anche quando si omette di indicare in modo chiaro il mittente del messaggio e l'indirizzo fisico presso il quale i destinatari possono rivolgersi per chiedere che i propri dati personali non vengano più usati. Oltre a rappresentare una fastidiosa intrusione, ha sottolineato l'Autorità, lo spamming comporta infatti ingenti spese, in termini di tempo, di costi di utilizzazione della linea telefonica, di misure organizzative e tecnologiche per contrastare virus, tentate truffe, messaggi e immagini inadatti a minori, riversando sugli utenti i costi di una pubblicità a volte aggressiva e insistente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO