Mercoledì 19 Dicembre 2018 | 04:31

GDM.TV

i più visti della sezione

Vincenti si nasce, come Cassano

CassanoPer fortuna c'è Cassano, l'unico vincitore azzurro di Euro 2004. Per i tifosi italiani è una promessa di rivincita. Per i tifosi baresi è, per ora, l'unica consolazione di un giugno da dimenticare. Il Bari in C e l'Italia eliminata dagli Europei è una «combinata» che fa impallidire anche quella nordica, cioè quella che ha permesso a Svezia e Danimarca di qualificarsi ai quarti di finale eliminando l'Italia.
La Nazionale è fuori per demeriti propri, non c'è dubbio. Ma il pareggio scientifico ottenuto dagli scandinavi è stato l'epilogo di una distruzione annunciata, un po' come avvenuto a Bari, dove a crollare, piuttosto che Punta Perotti, è stata la squadra di calcio, finita in C1.
Di solito, quando si assiste a un fallimento, si mettono in discussione non solo i sottoposti, ma soprattutto i responsabili, che nel caso della Nazionale sono riconducibili al tecnico e, soprattutto, al datore di lavoro. Silurato Trapattoni, è Carraro a dover pagare l'ennesima figuraccia, anche se per evitare il commissariamento della Federcalcio le dimissioni saranno per ora respinte dal Consiglio Federale, convocato per venerdì.
Nel microcosmo barese, di allenatori esonerati è ormai pieno l'archivio, tra Sciannimanico, Perotti, Tardelli e Pillon. Tanto che è inevitabile chiedersi se, in quattro anni, le responsabilità siano soltanto dell'area tecnica, che comprendeva anche Regalia e Alberti. Francamente, troppo comodo. Anche in questo caso la rivoluzione, se ci sarà, riguarderà i ruoli di secondo piano. Del resto, come si va dicendo, di imprenditori disposti a subentrare ai Matarrese non ce ne sono.
L'impressione, insomma, è che a parte Lippi (e Cavasin o Papadopulo, per quel che riguarda la panchina dei biancorossi), poco cambierà. Si avvicenderanno i tecnici, cambieranno i giocatori, ma a capo di tutto resterà la mentalità dei proclami disattesi e della difesa dell'indifendibile. Fino alle prossime illusioni e alla prossima eliminazione (o retrocessione).
G. Flavio Campanella

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Raf e Umberto Tozzi si raccontano: segui la diretta

Raf e Umberto Tozzi, la strana coppia si racconta alla Gazzetta Rivedi la diretta

 
"Grazie per quello che fate e che avete fatto"Gli auguri di Rosso  capo di stato Maggiore

"Grazie per quello che fate e che avete fatto"
Gli auguri di Rosso capo di stato Maggiore

 
Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese per me è un orgoglio»

Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese? Un orgoglio»

 
Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

 
Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

 
pranzo

pranzo

 
Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo