Lunedì 22 Aprile 2019 | 15:57

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa raccolta differenziata
Bari, arriva il porta a porta: da domani kit nei rioni San Paolo e Stanic

Bari, arriva il porta a porta: da domani kit nei rioni San Paolo e Stanic

 
TarantoIl caso
Taranto, ricoverato dopo incidente si getta dalla finestra dell'ospedale: morto 29enne

Taranto, ricoverato dopo incidente si getta dalla finestra dell'ospedale: morto 29enne

 
BrindisiMolestie in famiglia
Turturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

Tuturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

 
LecceA Ugento
Lecce, picchia e spara ad un 28enne poi punta l'arma contro i cc: arrestato

Lecce, picchia e spara ad un 28enne poi punta l'arma contro i cc: arrestato

 
BatLa sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
FoggiaSpaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 
PotenzaLa nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
MateraDai Carabinieri
Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

 

Foggia - Clan simili a mafia siciliana

BARI - La struttura dei clan smantellati oggi è «molto simile a quella della mafia siciliana anche perché, grazie alla particolare orografia della zona, costituita da grotte, caverne e anfratti, i clan controllavano gran parte del territorio del Gargano. Inoltre, non era possibile compiere un omicidio in una determinata zona senza che il capo-bastone avesse dato il suo consenso».
E' quanto ritiene di aver accertato il pm della Dda Domenico Seccia che ha coordinato le indagini dei carabinieri che hanno permesso di smantellare il clan Romito-Libergolis che aveva - secondo il pm - «infiltrazioni negli appalti e nel tessuto criminale». Su queste infiltrazioni - ha sottolineato il pm Seccia - le indagini sono tuttora in corso e non vi sono contestazioni nei provvedimenti restrittivi eseguiti oggi.
«Un dato fondamentale - ha detto il Pm Seccia - è che oggi, forse, lo Stato si è riappropriato del controllo del territorio dei Comuni di Cagnano Varano, Manfredonia, Sannicandro Garganico, San Marco in Lamis e della terra di Padre Pio (san Giovanni Rotondo, ndr) dove efferati mafiosi sono stati assicurati alla giustizia».
Parlando di collegamenti tra la mafia garganica e il tessuto economico locale, il magistrato ha parlato dell' omicidio di Michele Santoro, compiuto a Siponto il 23 settembre 2003. Santoro, ritenuto affiliato al clan Libergolis-Romito, secondo il pm, fu assassinato perché aveva ormai un ruolo importante e oscurava i capimafia dal Gargano. Santoro - ha detto il pm - aveva deciso di non spartire più con i soci, come avveniva in passato i proventi delle estorsioni imposte agli imprenditori che lavoravano nella zona.
L' omicidio Santoro - a quanto è stato detto nel corso della conferenza stampa - fu deciso e compiuto dopo l' assegnazione dei «lucrosissimi appalti per la metanizzazione di Manfredonia e di tutto il territorio garganico». «Il movente dell' omicidio Santoro - ha concluso il magistrato - è tra i più efferati di quelli attribuiti finora alla mafia del Gargano».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Pasquetta a Bari, gita fuori porta anche per i cinghiali: il pic nic tra i rifiuti

Pasquetta a Bari, gita fuori porta anche per i cinghiali: il pic nic tra i rifiuti

 
Cinquanta giovani atlete pugliesidi fronte ai tecnici del settore nazionali

Cinquanta giovani atlete pugliesi
di fronte ai tecnici del settore nazionali

 
Nazionale seniores maschiletutto gira attorno a Bari

Nazionale seniores maschile
tutto gira attorno a Bari

 
Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

 
Sommergibili, 24 nuovi "delfini"consegnati a Taranto i brevetti

Sommergibili, 24 nuovi "delfini"
consegnati a Taranto i brevetti

 
Abusivismo commerciale: GdF sequestra in Puglia 3,4 milioni di prodotti contraffatti

Abusivismo commerciale: GdF sequestra in Puglia 3,4 milioni di prodotti contraffatti

 
Bari in Serie C, i tifosi accolgono i galletti in aeroporto

Bari in Serie C, i tifosi accolgono i galletti in aeroporto

 
Settimana Santa, la processione del Sabato Santo a Molfetta

Settimana Santa, la processione del Sabato Santo a Molfetta

 
Porto Brindisi, GdF sequestra 57mila paia di infradito Havaianas false

Porto Brindisi, GdF sequestra 57mila paia di infradito Havaianas false