Giovedì 13 Dicembre 2018 | 23:28

GDM.TV

Taranto - Soddisfazione del sindaco Di Bello

TARANTO - Grande soddisfazione viene espressa dal sindaco di Taranto, Rossana Di Bello, per gli esiti dell'incontro tenuto oggi a Bari dal presidente della Regione Puglia, Raffaele Fitto, per la verifica del secondo atto d'intesa sulla questione ambientale riguardante l'Ilva di Taranto. Per il sindaco, l'amministrazione comunale di Taranto «ha fatto un atto di coraggio che finalmente sta concretizzandosi con la realizzazione di tutta una serie di indicazioni operative verso una riconversione ecosostenibile di una struttura industriale che non poteva più essere autonoma nelle sue scelte di indirizzo ma che da questo momento in poi dovrà dar conto in tutto alla cittadinanza di Taranto».
L'Ilva infatti - sottolinea Di Bello - «si è impegnata a dare risposte immediate sulle criticità più importanti quali Parchi minerali, cokerie, movimentazioni e l'anticipazione della Bat». «Così come era stato approvato dal Consiglio comunale di Taranto, saranno realizzate - aggiunge il sindaco - le opportune coperture sia per i nastri trasportatori che dal Porto Mercantile giungono sino allo Stabilimento evitando così dispersione di materiali volatili pericolosi sia per i cumuli di minerale; saranno abbassati i limiti previsti per l'irrigazione automatica dei Parchi Minerali; sarà predisposto l'allontanamento dal muro di cinta dei cummoli per determinare un ulteriore barriera naturale tra i minerali e il centro abitato e saranno avviati interventi sulla logistica interna al fine di contribuire anche in questa maniera a migliorare la situazione ambientale all'interno dello stabilimento».
Il sindaco sottolinea ancora che, oltre ad aver avuto conferma delle risorse già preventivate per il risanamento e per gli interventi di tutela ambientale nei territori di Taranto e Statte (56 milioni di euro che saranno cantierizzati entro il 2004,) nel corso della riunione sono state assicurate ulteriori risorse economiche: altri sei milioni di euro derivanti da una delibera Cipe per la Puglia che si aggiungono ai 26 milioni di euro da utilizzare per il risanamento del Mar Piccolo e che «vanno a costituire un fondo speciale per un possibile e auspicabile recupero ambientale di un territorio che per troppi anni non è stato tutelato».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO