Martedì 11 Dicembre 2018 | 19:07

GDM.TV

i più visti della sezione

Europee - I promossi e i bocciati

Iva Zanicchi Curiosità tra i promossi e i bocciati alle europee. Scorrendo le liste delle preferenze si registrano successi e delusioni per i candidati nelle varie liste. Per alcuni dei bocciati, e in particolare i primi dei non eletti, esiste in qualche caso la possibilità dell'esame di riparazione in base alla rinuncia o alla non eleggibilità di chi li precede nella classifica delle preferenze.
L'ineleggibilità di Berlusconi apre nel Nord-Ovest il posto a Iva Zanicchi, mentre fuori restano tra gli altri Jas Gawronski e il presentatore Alessandro Cecchi Paone. Per la Lega primo dei non eletti è il direttore di Radio Padania Matteo Salvini, mentre dovrebbe restare fuori il leader dei Cobas del latte Giovanni Robusti. In An il consigliere regionale Romano La Russa supera il ministro Mirko Tremaglia.
Per la Lista unitaria fuori la socialista Pia Locatelli e Gianni Rivera.
Nel Pdci a sorpresa il giovane capogruppo alla Camera, Marco Rizzo, supera di tremila preferenze il vecchio leader, Armando Cossutta, mentre il gioco delle rinunce potrebbe aprire nuovamente la via di Strasburgo al filosofo Gianni Vattimo, già eurodeputato Ds, ma chiuderla al vignettista Vauro.

Nel Nord-Est non passa in FI la presentatrice Elisabetta Gardini, terza dei non eletti. In An dopo Fini si piazza Sergio Berlato, che supera il viceministro Urso. Nell'Udc il ministro Carlo Giovanardi viene battuto a sorpresa da Antonio De Poli. Per la Lega non entra Erminio 'Obelix' Boso, l'estroso ex senatore del Carroccio. Nella Lista unitaria l'opzione di Lilli Gruber per la circoscrizione Centro potrebbe dare spazio al sindaco di Venezia, Paolo Costa.
Al Centro per FI resta fuori l'ex ministro dei 110 all'ora Enrico Ferri. In An passa la giovane eurodeputata Roberta Angelilli, che supera di circa 10mila voti il ministro dell'Ambiente, Altero Matteoli, mentre il gioco delle opzioni a partire da quella di Fini potrebbe favorire il portavoce di Storace, Alessandro Foglietta, e l'ex campione di nuoto Fabio Rampelli.
L'opzione di Fausto Bertinotti potrebbe offrire un seggio al disobbediente Nunzio D'Erme, il protagonista della contestazione al letame davanti all'abitazione romana di Silvio Berlusconi.
Nel Nuovo Psi il sindaco di Tolfa Alessandro Battilocchio viene eletto superando il capolista, l'ex ministro Psi, Claudio Signorile. Nel Pdci l'ineleggibilità di Diliberto favorisce il primo astronauto italiano, Umberto Guidoni, mentre non passa lo psichiatra Luigi Cancrini.

Al Sud Gianni Alemanno vince per oltre 75mila voti la sfida con l'altro ministro di An Maurizio Gasparri, le opzioni poi dovrebbero aprire la strada al sindaco di Lecce Adriana Poli Bortone e all'altro pugliese Salvatore Tatarella. Bocciato nella Lista Di Pietro-Occhetto l'ex vicesegretario dell'Onu, Pino Arlacchi.
Tra i radicali in tutte le circoscrizioni Emma Bonino batte in preferenze Marco Pannella. Umberto Bossi, capolista ovunque del Carroccio, conferma la popolarità al Nord, mentre al Sud incassa 1488 preferenze, dove viene battuto dal leghista meridionale Angelo Grillo, e 961 preferenze nelle Isole superato da Vincenzo Maiorana. Tra Antonio Di Pietro e Achille Occhetto a prevalere è sempre l'ex pm, il gioco delle opzioni tra i due potrebbe favorire il giornalista Giulietto Chiesa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie