Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 12:56

GDM.TV

Nazionale, afflitta da stress da calore

Secondo alcuni medici, le temperature e l'umidità troppo elevate registrate in questi giorni in Portogallo, porterebbero ad un aumento dell'ossidazione cellulare causa dei malesseri accusati dagli azzurri.
Prima giustificazione al pesante pareggio

La canicola di ieri pomeriggio a Guimaraes ha senz'altro influito sul sofferto pareggio degli azzurri, al debutto agli Europei di calcio. La diagnosi arriva da Ovidio Brignoli, medico di famiglia, e Fabrizio Pregliasco, virologo dell'università di Milano, che commentano la
prestazione della Nazionale a margine di un incontro sulla salute in vacanza, tenutosi oggi nel capoluogo lombardo.
Temperatura e umidità elevate costringono a sudare tantissimo, la vasodilatazione e la circolazione del sangue aumentano e, in presenza di sforzo fisico, ci si affatica di più. «Insomma - dice Pregliasco - i nostri campioni sono stati vittima di stress da calore».
Si tratta di una condizione che precede il malessere e il colpo di calore, provocata da un aumento dell'ossidazione a livello cellulare. «Con il risultato che dopo mezz'ora erano, quasi tutti, senza fiato». A proteggere in parte gli avversari degli azzurri,«ha contribuito, invece - dice il medico - la strategia di progressivo adattamento alla temperatura adottata dall'allenatore danese. Un'idea corretta, per abituare gli atleti a correre anche con
quella canicola». Ma se il caldo ha influito sulla prova della Nazionale, «lo ha fatto però solo per il 30%», sostiene Brignoli, vicepresidente della Simg (Società italiana di medicina generale).
«Una prestazione sportiva, infatti - dice - alla fine è il frutto soprattutto di preparazione fisica e di concentrazione, cioè di testa. E a mio parere a essere mancata, ieri, in molti casi è stata proprio la seconda».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi Il sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights